Pusher vende al cliente dose letale,
i giudici annullano la condanna

Giovedì 12 Settembre 2019 di Angela Trocini
Processo da rifare per Ciro Palladino accusato di aver venduto, ad aprile 2016, della cocaina a Vincenzo Mannina provocandone la morte. I giudici di Cassazione hanno annullato la sentenza di condanna in abbreviato a 5 anni e 4 mesi per spaccio di stupefacenti e per aver provocato, in conseguenza del reato di spaccio, la morte di una persona, rinviando gli atti alla Corte di appello di Napoli per un nuovo processo sia per la riqualificazione giuridica dei reati che per la misura della pena.  All’imputato erano contestati una serie di episodi di spaccio (oltre alla cessione fatale) ma per la difesa, rappresentata dagli avvocati Antonio Ferrari e Vincenzo Faiella, si è trattato di singoli episodi per modiche quantità di droga.  Ultimo aggiornamento: 06:23 © RIPRODUZIONE RISERVATA