Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Si rompe la mattonella di vetro,
bimba incastrata con la gamba

Sabato 6 Agosto 2022 di Federica D'Ambro
Si rompe la mattonella di vetro, bimba incastrata con la gamba

Un pomeriggio di gioco tra amici stava per concludersi in tragedia. Una bambina salernitana, di appena 7 anni, è rimasta incastrata con la gamba in una mattonella di vetro, andata in frantumi. L’episodio è avvenuto nel pomeriggio di giovedì, nella centralissima piazza Sant’Agostino, alle spalle del palazzo della Provincia di Salerno. La piccola era in compagnia di alcuni amici, intenta a giocare, quando ha poggiato il piede su una mattonella in vetro presente sul marciapiede. Stando ad una prima ricostruzione, in pochi secondi il vetro della mattonella ha ceduto, facendo rimanere la gamba della piccola incastrata. Lo spavento, le urla e le lacrime della bambina, hanno da subito messo in allarme passanti e negozianti della zona che hanno allertato la madre, Francesca Memoli. È stata proprio la donna ad essere arrivata per prima sul posto, trovando la figlia bloccata nel vetro e con il sangue che fuoriusciva dalla buca. Sarebbe bastato anche un semplice movimento dettato dalla paura, per far concludere questa vicenda in una tragedia. Il vetro, infatti, avrebbe potuto raggiungere e tagliare l’arteria femorale. La piccola, nonostante la giovane età, è riuscita a mantenere la calma mentre la madre ha allertato i Vigili del fuoco. Alcuni cittadini, contemporaneamente, hanno allertato le forze dell’ordine e il 118. La prima ambulanza, però, è arrivata solo dopo 50 minuti, come ha raccontato Francesca Memoli, la madre della piccola: «Mi hanno detto che non c’erano ambulanze libere a Salerno, la prima ad arrivare sul posto veniva da Cava de’Tirreni», ha raccontato la madre che, nella giornata di ieri, ha deciso di denunciare tramite i suoi canali social l’accaduto. 

«Ho vissuto momenti terribili, non sapevo cosa fare per evitare il peggio ed aiutare mia figlia Alice». racconta mamma Francesca, «Un signore che era di passaggio che ci ha aiutate, recuperando anche un martello in ferro nel tentativo di liberare mia figlia. Quest’ultimo mi ha poi raccontato che non era la prima volta che viveva una situazione simile: tempo fa anche la moglie, incinta di 8 mesi, ha subito lo stesso destino». Dopo circa 50 minuti, l’ambulanza è arrivata sul posto. Per la piccola Alice solo molto spavento e ferite lievi, nessun taglio profondo al punto da necessitare il trasporto in ospedale. Sul posto sono giunti anche gli agenti della Polizia Municipale che hanno cercato di nascondere il buco provocato dalla mattonella rotta, con una lamiera in ferro. La donna, passate le 24 ore e lo spavento, ha denunciato quanto ha vissuto la figlia in prima persona, anche per evitare che episodi simili possano capitare in futuro. «Ho voluto denunciare l’accaduto per il bene di tanti altri cittadini. Mi ritengo molto fortunata, ad Alice poteva andar peggio ma chi può dire che non succederà ancora? C’è bisogno di maggiore sicurezza e manutenzione, è una situazione da risolvere prima che possa consumarsi una tragedia», ha concluso la madre di Alice, Francesca. 

Ultimo aggiornamento: 14:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA