Travolse e uccise un anziano,
sei anni al barista ubriaco

di Nicola Sorrentino

Investì con la sua auto un anziano di 74 anni, Giuseppe De Prisco, che morì sul colpo. Poi provocò il ferimento del figlio Giovanni, costretto da quel momento sulla sedia a rotelle, e due carabinieri, anche loro soccorsi in ospedale. La Corte di Cassazione rigetta il ricorso della difesa e rende esecutiva e definitiva la condanna per Biagio Annunziata, il 33enne barista di San Marzano sul Sarno, colpevole di omicidio stradale. Per lui la sentenza emessa in Corte d’Appello fu di 6 anni e 4 mesi di reclusione. I fatti si verificarono nella notte tra l’11 e il 12 novembre del 2016, in via Napoli. Il ragazzo era difeso dall’avvocato Vincenzo Calabrese. Fu condannato in abbreviato, in primo grado, a 7 anni e 4 mesi, poi la pena fu ridotta di un anno in appello. I giudici della Suprema Corte hanno messo ora la parola fine a quel tragico evento.
Giovedì 21 Febbraio 2019, 06:40 - Ultimo aggiornamento: 21-02-2019 08:03
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2019-02-21 10:05:15
1 morto sul colpo, 1 costretto alla sedia a rotelle, 2 carabinieri in ospedale...... solo 6 anni e 4 mesi per omicidio stradale e guida in stato di ebbrezza! Dire che non ho parole è poco!

QUICKMAP