Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Epilessia, sì Ue al primo farmaco a base di cannabis per forme rare

Giovedì 26 Settembre 2019
Epilessia, sì in Ue al primo farmaco a base di cannabis indicato per forme rare

La Commissione Europea ha dato il via libera alla vendita in tutta l'Unione del primo farmaco a base di cannabidiolo per il trattamento di due forme rare, ma gravi, di epilessia, la sindrome di Dravet e quella di Lennox-Gastaut. Difficili da trattare, possono causare ogni più giorno diversi attacchi di convulsioni e hanno un alto tasso di mortalità. A segnalarlo sono la Bbc e la stessa azienda produttrice sul suo sito. La medicina, una soluzione da prendere oralmente, va assunta insieme ad un altro farmaco a base di clobazam, ed è indicato per i pazienti dai due anni in su. Non contiene la componente psico-attiva della cannabis, il tetraidrocannabinolo (thc), ma il cannabidiolo.

LEGGI ANCHE --> Farmaci contaminati, cosa succede adesso: Ema ordina maxi procedura di controllo

La sua approvazione si basa sui risultati di quattro sperimentazioni di fase III, condotte su oltre 714 pazienti. «È un passo molto importante per i malati e le famiglie colpite da questa forma rara e complessa di malattia - commenta Isabella Brambilla, presidentessa della Federazione europea della sindrome di Dravet - Siamo molto felici che i pazienti avranno ora accesso ad una nuova opzione terapeutica, quanto mai necessaria, che è passata per studi clinici e l'approvazione dell'Agenzia europea dei farmaci». Il farmaco è stato approvato anche negli Usa nel giugno 2018.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA