Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Covid, la mascherina che manda un messaggio sul cellulare se c'il virus nell'aria

La mascherina sarebbe dotata di una pellicola, un gel che interagisce con il ritmo del respiro e che preleva, e analizza, i campioni

Mercoledì 21 Settembre 2022
Covid, la mascherina del futuro: sarà in grado di rilevare i virus nell'aria dell'ambiente circostante

Finora abbiamo usato la mascherina come dispositivo di prevenzione anti-Covid e si è rivelata molto utile. La sua funzione di barriera protettiva però potrebbe fare un ulteriore salto di qualità. Immaginate una mascherina che mentre scherma le nostre vie respiratorie sia in grado di analizzare la qualità dell'aria esterna e di rilevare potenziali virus. La Cina starebbe mettendo a punto un dispositivo intelligente di questo tipo: una mascherina del futuro dotata di un sensore capace di rilevare la presenza di agenti virali.

Covid, Anthony Fauci: «Dobbiamo ancora temere il virus. Vaccinazione ogni anno»

Come funziona? La mascherina sarebbe dotata di una pellicola, un gel che interagisce con il ritmo del respiro e che preleva, e analizza, i campioni. Il dispositivo impiegherebbe dieci minuti per analizzare le particelle e manderebbe una notifica sul cellulare per comunicare l'analisi del campione rivelando se si è in presenza del virus che provoca il Sars-Cov-2 ma anche virus influenzali. E quindi se in quell'ambiente c'è il rischio di contagiarsi o meno.

«Funzionerebbe molto bene in spazi con scarsa ventilazione, come ascensori o stanze chiuse, dove il rischio di essere infettati è alto», ha spiegato Yin Fang, uno degli autori dello studio. 

Ultimo aggiornamento: 23 Settembre, 09:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA