Antica Osteria Pepe orgoglio storico di Caiazzo è la pizzeria dell'anno!

Domenica 17 Novembre 2019 di Luciano Pignataro

Le scelte del Mattino hanno dato ampio spazio al mondo pizza, un fenomeno che per primi abbiamo seguito cercando di dare conto di tutte le tendenze.

Così come premiammo la margherita dell'Antica Pizzeria da Michele e la pizzeria Carmnella, questa volta la scelta sul classico ricade sull'Antica Osteria Pizzeria Pepe di Caiazzo, orgoglio della comunita, dove Massimiliano e Nino mantengono acceso il forno acceso dal padre Stefano continuando, con umiltà e amore, a riscaldare il cuore dei loro clienti con la forza delle rispettive famiglie.

Su questa linea anche la scleta di segnalare, fra le tante buonissime,. una semplice, si fa per dire, quattro formaggi di Antonio Grasso del Pascià di Apollosa, a nostro giudizio la migliore pizzeria della Valle Caudina, che ha interpretato questo classico giocando di consistenza, di temperatura e soprattutto usando formaggi di territori invece del solito gorgonzola che le rende tutte uguali. Un vero privilegio poterla assaggiare.

LEGGI ANCHE Guida Mattino Mangia&Bevi: la cucina mediterranea è l'unica possibile nel futuro

Di segno opposto invece le altre due scelte: Salvatore Lioniello, numero 29 della guida 50 Top Pizza, la più ambita di pizzaioli italiani, premiato lunedì a Roma in PizzAward per il design di pizzeria è il pizzaiolo dell'anno per essere tra i protagonisti della pizza contemporanea. Già presente a Lsdm a Paestum, Lioniello è un ragazzo umile, che da importanza al vegetale perché non mangia carne, il suo impasto è da sogno, come del resto la sua pizzeria, modernissima. Proprio come Martucci, è sempre concentrato e lavora insieme al fratello.

Altro premio simbolico è a Emanuele Labagnara, il primo sommelier al mondo premiato perché lavora in una pizzeria. Ciro Oliva ha favorito la sua passione e adesso Concettina ai Tre Santi è sicuramente una delle pizzerie, insieme a 50 Kalò di Ciro Salvo, in grande spolvero sulla qualità e la intelligenza della cantina dei vini.

LEGGI ANCHE Napoli, i giorni di Gustus: l'expo dell'agroalimentare

E, a proposito di Cantina, abbiamo voluto premiare lo sforzo della famiglia De Gregorio dello Stuzzichino per l'apertura del nuovo spaio dedicato ai vini. Sempre più la trattoria di Sant'Agata su Due Golfi si segnala per la intelligenza delle scelte, sperando che il riso resti sempre e solo sui volti di Mimmo e della sua famiglia e non certo nei piatti dove non c'è territorialità.

Menzione infine per due panini arrivati in finale e vincitori del contest estivo organizzato dal Mattino, quello di Tandem a Napoli e di Suscettibile a Vallo della Lucania. Insomma, una edizione davvero straordinaria della Guida in edicola a partire dall'8 dicembre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA