Sorrento, martedì a Villa Fiorentino giornata
dedicata alle arance per gli allievi degli istituti locali

Evento
di Antonino Siniscalchi

SORRENTO. «Spremuta day» con le arance sorrentine dedicata agli allievi degli istituti locali. L’assessorato all’Ambiente del Comune di Sorrento, la Fondazione Sorrento e la condotta Slow Food Costiera Sorrentina e Capri, ripropongono la giornata dedicata alle arance bionde sorrentine dopo la prima edizione del 2017. L’iniziativa, denominata “Spremuta Day”, è in programma per martedì prossimo, nel parco di Villa Fiorentino, a partire dalle ore 9, con la partecipazione degli alunni delle scuole elementari e medie degli istituti comprensivi “Torquato Tasso” e “Sorrento”, accompagnati dai loro insegnanti. A guidarli alla conoscenza di uno dei più famosi e salutari prodotti del territorio, saranno i volontari dell’associazione di volontariato Slow Food, in un percorso ludico-educativo che si snoderà in tre momenti differenti: l’“Angolo Spremuta gara arancia fai da te”, con la partecipazione dei fratelli Persico dell’agriturismo Antico Casale dei Colli di San Pietro, che inviteranno i bambini a preparare da sé, con degli spremiagrumi manuali, il succo d’arancia; l’“Angolo Didattico»” dove verranno illustrate dal biologo nutrizionista Luca Paladino, le caratteristiche nutrizionali e le proprietà benefiche; e l’“Angolo Slow Food Educa” a cura della nutrizionista Carmen Starace e di Pierluigi D’Apuzzo presidente di Adiconsum Penisola Sorrentina, i quali guideranno un gioco che introdurrà i piccoli alla conoscenza delle etichette, nello specifico dei succhi di arancia presenti in commercio presso la grande distribuzione. «La difesa della salute, degli ambienti paesaggistici e delle piccole economie locali si realizza a tavola, educando il gusto dei più piccoli, imprimendo indelebilmente nella loro memoria sensoriale i sapori del territorio - dichiara Mauro Avino, presidente della Condotta Slow Food Costiera Sorrentina e Capri - Le nostre arance, oggi, a causa di un mercato globalizzato non hanno più una valenza economica significativa, rischiamo concretamente di perdere una tessera importante del nostro paesaggio, i piccoli sono la speranza». Una ulteriore apertura sul territorio della prestigiosa dimora sul corso Italia. «Villa Fiorentino continua ad aprirsi alla cittadinanza, soprattutto ai più giovani - dice Gaetano Milano amministratore delegato della Fondazione Sorrento -. A questa manifestazione seguirà la Mostra delle Camelie, ed entrambi gli eventi rappresentano un momento di presentazione del nuovo progetto, in quanto l’intero fondo è in gran parte mantenuto a camelie ed agrumi. L’obiettivo per il 2019 è la creazione di una sinergia tra i due momenti per farne un vero e proprio appuntamento in chiave “green”, nel rispetto della volontà dei testatori di Villa Fiorentino». «Con questa iniziativa – spiega il consigliere comunale Luigi Di Prisco - si intende promuovere la cultura del cibo sostenibile, dei prodotti locali e tradizionali, in quanto così facendo non solo si sostengono le produzioni tipiche della nostra terra, ma anche l'ambiente. Questo è il messaggio che intendiamo passare alle nuove generazione di sorrentini che parteciperanno all'evento: Una piccola rivoluzione ambientale la possiamo fare ogni giorno sulle nostre tavole sostenendo i prodotti locali».
Al termine della manifestazione verranno distribuite ai bambini delle confezioni contenenti arance bionde sorrentine prodotte nell’agrumeto di Villa Fiorentino.
Sabato 23 Febbraio 2019, 12:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP