Nike con sangue umano, l'azienda fa causa al collettivo di artisti. Scarpe già sold out

Martedì 30 Marzo 2021
Scarpe con il sangue umano, la Nike denuncia il collettivo di artisti che le ha vendute

Le scarpe con il sangue umano finiranno in tribunale. La Nike ha deciso di far causa al collettivo di artisti di Brooklyn MSCHF che ha trasformato le Nike Air Max 97 in delle sneaker con una goccia di sangue umano all'interno della suola. La multinazionale statunitense ha sporto denuncia presso un tribunale di New York, dichiarando di non aver dato alcuna autorizzazione per le Scarpe di Satana e intimando al collettivo di interromperne la vendita e non usare più il suo famoso 'swoosh', il classico baffo Nike.

Sold out in un minuto

Ho visto Satana. È questo l'annuncio che compare all'interno del sito del collettivo MSCHF quando si cercano di acquistare le scarpe. Ora sono sold out; solo una ne rimane, le altre sono state vendute in meno di un minuto a oltre 1000 dollari a paio. Si chiamano 666, come il numero mefistofelico, e il lancio è collegato all'uscita del video dell'ultima canzone del rapper Lil Nas X'Monterò ('Call by your namè). E sia le immagini del video che le scarpe fanno riferimento al versetto biblico Luca 10:18 - «Così disse loro: 'Ho visto Satana cadere come un fulmine dal cielo».

Da dove proviene il sangue

Le scarpe hanno la classica suola ammortizzata firmata Nike, contenente 60 cm di inchiostro rosso e una goccia di sangue umano, donata dai membri del collettivo artistico. Il gigante delle scarpe ha sporto denuncia presso un tribunale di New York dichiarando di non aver dato alcuna autorizzazione per le Scarpe di Satana e ha intimato al collettivo di interromperne la vendita e non usare più il suo famoso 'swoosh', il classico baffo Nike.

© RIPRODUZIONE RISERVATA