Morta Aurora, il dolore della madre: «È stata lei a darci la forza di lottare»

Venerdì 11 Agosto 2017 di ​Federica Cappellato
Aurora e la mamma al matrimonio dei genitori della piccola, quello è stato il suo ultimo desiderio

«Chi ci ha dato la forza di lottare in questi quattro anni? Aurora, sempre e solo Aurora». Valentina Maniero domani farà la cosa più lancinante per una madre: accompagnerà sua figlia nell'ultimo viaggio, quello definitivo, dopo che la sua piccola di 8 anni ha accompagnato lei, mamma Valentina, all'altare. 

LA FINE DELLA PICCOLA IERI


 
Era appena sabato scorso: una cerimonia struggente e bellissima, un regalo, il più grande: vedere i propri genitori giurarsi solennemente amore eterno. Aurora lo desiderava tanto. E papà Mirko e la sua compagna hanno voluto accontentarla. C'era tutto: gli abiti bianchi, i gigli, le candele, la musica, la cena nell'agriturismo sui Colli Euganei. E soprattutto c'era lei, la coroncina di fiori in testa, la sedia a rotelle addobbata con fiocchi candidi, il vestitino di meraviglioso chiffon, e quella canzone di Jovanotti, intonata da Aurora col microfono in mano, la voce dolcissima: «Sento il mare dentro una conchiglia... l'eternità è un battito di ciglia... Il passato è passato nel bene e nel male. Come un castello di sale costruito sulla riva del mare...» L'ultima canzone, l'ultimo bacio schioccato sulla guancia di mamma e papà, dichiarati marito e moglie proprio prima dell'aggravamento delle sue condizioni fino alla morte, sopraggiunta mercoledì sera dopo un poker d'anni di lotta sfegatata contro il male.
 

 

 

Ultimo aggiornamento: 12 Agosto, 09:49 © RIPRODUZIONE RISERVATA