Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Drusilla Foer perfetta, si aggiudica la "sfida" delle conduttrici. Michele Bravi: «Con te vince la meritocrazia». E chiude col monologo sull'unicità

Giovedì 3 Febbraio 2022
Drusilla esordisce con una gag: «Amedeo, fammi cantare». La nobildonna arriva al Festival

Era probabilmente la conduttrice più attesa di questa edizione del Festival di Sanremo. Drusilla Foer fa il suo esordio sul palco dell'Ariston. Scesa dagli scalini con un lungo abito nero, ha subito inscenato una gag con Amadeus. Drusilla ha cominciato a cantare e il conduttore l'ha fermata: «Scusate, non era previsto», dice Ama. «Io sono qua per cantare - ribatte Drusilla -, invece dovrei stare a presentare con lei tutta la sera? Mi faccia parlare con il direttore artistico...», gli controbatte Foer, che lo chiama Amedeo. Poi introduce Massimo Ranieri. 

Sanremo 2022, i look: pagelle della terza serata. Amadeus "ricicla" la giacca, attesa per Drusilla Foer. Giusy Ferreri 7 in tailleur

 

Drusilla si emoziona, poi si veste da Zorro

«Venticinque cantanti? Ma sei pazzo?», dice Drusilla ad Amadeus. Poi presenta Michele Bravi, che la fa emozionare: «Che bello che tu sia qui: con te vince la meritocrazia». È il complimento che il cantante rivolge alla conduttrice di serata. Lei ricambia, con un bacio sulla guancia di Bravi e si emoziona. Poi torna a divertirsi, rientrando sul palco vestita da Zorro.

Ariston in piedi per Cesare Cremonini: show, eleganza ed emozione. E si congeda con "50 Special"

Monologo sull'unicità

All'1.30, poco prima della classifica finale, è il suo momento. Amadeus le lascia finalmente il palco e lei si lascia ad andare ad un lungo monologo: «Una parola che mi piace è unicità. Dobbiamo capire di cosa siamo fatti. Certamente cose belle, ma non è facile entrare in contatto con la propria unicità. Il modo per riuscirci è prendere il bello e il brutto e portarlo in alto. Così sarà più facile aprirsi all'unicità degli altri e mettere fine ai conflitti. L'atto più rivoluzionario è l'ascolto. Facciamo scorre pensieri senza vergogna». A completare il quadro, una canzone, che descrive in pieno il suo essere artista a 360 gradi. 

Sanremo, Iva Zanicchi gela Drusilla Foer: «Hai qualcosa più di me». Ma la risposta spiazza la cantante

Plebiscito social

«Sei una regina, la migliori tra le compagne di Amadeus». Sui social per Drusilla sono solo complimenti. Elegante, mai sopra le righe, sempre mirata nelle battute. «La classe non è acqua», scrive Antonella Clerici. «Drusilla che si veste da uomo, geniale, è anni avanti».

 

Ultimo aggiornamento: 4 Febbraio, 01:49 © RIPRODUZIONE RISERVATA