Lazio, il rammarico di Inzaghi:
«Ma con Gattuso tutto rientrato»

Sabato 1 Agosto 2020
Un brutto finale, nervoso e con una sconfitta. «Non volevamo finire quarti, sapevamo della sconfitta dell'Atalanta e volevamo superarli. È normale quel nervosismo» ha subito chiarito Simone Inzaghi. «Potevamo far meglio nel finale di campionato, ma questo non toglie nulla alla grande stagione fatta. C'è un po' di rammarico post-lockdown: non abbiamo potuto giocarci le nostre carte al completo. Sarà difficile migliorarci ancora dopo quanto fatto in questa annata, siamo insieme da quattro anni e dovremo provare a fare un grande cammino in Champions».

LEGGI ANCHE Insigne, spavento e poi le lacrime: l'azzurro si ferma prima del Barça

Durante il match anche un faccia a faccia duro con Gattuso. «Non credo ci siano problemi, ci conosciamo da tanto, è tutto rientrato» ha chiarito Inzaghi. «Il mio contratto? Ci sarà tempo per parlarne, ci incontreremo con calma con la società; l'obiettivo era finire nel migliore dei modi l'anno. Nel primo tempo abbiamo tenuto meglio e sul pari potevamo fare di più. Non dimentichiamo che il Napoli è una grande squadra, dovevamo entrare meglio nella ripresa».
 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA