Pescara-Ischia Marine Club 9-10, arriva la prima vittoria per i gialloblu in A2

Lo striscione esposto dal Pescara in segno di vicinanza
Lo striscione esposto dal Pescara in segno di vicinanza
di Diego Scarpitti
Domenica 4 Dicembre 2022, 07:37 - Ultimo agg. 11:17
3 Minuti di Lettura

Fiducia ben riposta. Alla vigilia della quinta giornata di A2, il direttore tecnico Paolo Iacovelli aveva espresso parole d’elogio per capitan Ciro Centanni e compagni. E i gialloblu hanno subito contraccambiato la stima, battendo di misura Pescara 9-10 (parziali di 3-4, 2-1, 2-2, 2-3). Arriva la prima vittoria nel girone Sud per l’Ischia Marine Club, grazie alle doppiette pesanti di Giacomo Saviano, Giuseppe Barberisi (nel primo tempo il numero 8 tira fuori anche un rigore) e Domenico Mattiello.

«Ischia vi siamo vicini». Questo lo striscione esibito dai pallanuotisti di Franco Di Fulvio sul piano vasca. Con un cuore in bella mostra, segno di affetto  e vicinanza per la tragedia che ha colpito l’isola verde.

Si accende la corsa salvezza. Nel quartetto di coda sarà bagarre fino alla fine. Civitavecchia, Waterpolo Palermo, Ischia e Pescara appunto tutte a tre punti.

«Ci siamo compattati. Abbiamo capito che ne possiamo venire fuori solo se giochiamo di squadra e se ci sosteniamo a vicenda», spiega il difensore Mattiello. «Non prestiamo il fianco a distrazioni esterne, che ci penalizzano a livello mentale. Dobbiamo continuare su questa strada. Lavorare e stare tranquilli», osserva il classe 1983. «La difesa è il nostro punto di forza, come dimostrato anche in Abruzzo. Abbiamo difeso molto bene con gli uomini pari e in inferiorità numerica», rileva il numero 3.

«E’ stata una partita punto a punto. Eravamo consapevoli che tenendo basso il punteggio, avremmo portato a casa il risultato. Pescara è un campo difficile, dove molte squadre pagheranno dazio. Siamo contenti della vittoria esterna, perché ci dà tanto morale e ci unisce ulteriormente», asserisce convinto Mattiello, che svela. «Sortisce i suoi effetti positivi l’allenamento con il Posillipo alla Scandone e ringrazio il tecnico Roberto Brancaccio per l’opportunità data. Formulo i complimenti ai ragazzi e sono felice di essere ritornato a disposizione del gruppo», conclude il giocatore napoletano.

«E’ un piccolo sorriso che la squadra regala a tutta l’isola di Ischia in un momento così difficile. Il successo rappresenta però solo un punto di partenza, perché il gruppo ha tutte le carte in regola per continuare a crescere e dire la sua anche in questa categoria», chiosa Francesco Di Iorio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA