Salernitana, Curcio c'è, Aya quasi:
ora il sogno del mercato è Mora

Sabato 11 Gennaio 2020 di Pasquale Tallarino
Parola alla difesa: dopo l'incontro a Salerno con l'agente Paloni, la Salernitana ieri ha fatto passi avanti ritoccando l'offerta per il mancino Felipe Curcio. Il giocatore è forte della rescissione già ottenuta dal Brescia, attende la fumata bianca e nel frattempo «carica» tutto sull'ingaggio proprio in ragione del suo nuovo status di calciatore libero da vincoli contrattuali con altri club. La base, già consolidata, è di due anni e mezzo di contratto. Sulla durata del rapporto, le parti avevano già trovato l'intesa nel precedente incontro a Salerno. Via telefono, invece, ci sono stati nuovi confronti per l'ingaggio. Una distanza lieve, che può essere colmata con i bonus e i premi. Importo complessivo di circa 200mila euro stagionali.

Lo stesso procuratore assiste anche il difensore centrale Luka Bogdan, fisico da corazziere. Il Livorno non lo svende, vuole monetizzare, potrebbe ammorbidirsi se arrivasse in soccorso un club di Serie A. La Lazio sta per inviare Minala in Toscana: il centrocampista del Camerun, che ha giocato ad inizio stagione con la Primavera biancoceleste guidata da Menichini, ieri si è allenato a parte a Formello, insieme a Casasola (Djavan Anderson con la prima squadra, insieme ad André) e attende il trasferimento a Livorno. Chissà che possa essere una chiave per dialogare e intavolare una trattativa Bogdan da acquistare e poi girare in prestito ma l'operazione si presenta assai complessa. Più agevole, invece, arrivare a Ramzi Aya del Pisa, che non è incedibile, anzi può spostarsi in maniera abbastanza agevole, previo indennizzo ai nerazzurri che gli avevano fatto sottoscrivere un triennale. Il suo campionato comincerà in ogni caso con una settimana di ritardo rispetto alla ripresa delle ostilità. Dovrà, infatti, scontare un turno di squalifica. La Salernitana, però, non si fascia la testa: un giocatore non si ingaggia per una sola partita e poi c'è Heurtaux che scalpita, in grado di sostituire lo squalificato Karo.

A centrocampo, dalla sfida al Cosenza, sarà possibile utilizzare Kiyine mezzala (a Pescara sarà squalificato), in ragione anche della nuova coppia che si creerà sulla fascia sinistra, più Cicerelli che può giocare sulle due corsie. A proposito di mezzali, si registra non solo l'interesse di Ascoli (che ha Brosco, piace al Benevento) per Firenze (stesso procuratore del marchigiano D'Elia) ma anche dell'Entella. La novità, però, è che la Salernitana adesso vorrebbe trattenere Firenze. La Salernitana tutta: non solo la società, che aveva fatto un investimento in estate sborsando 300mila euro per portarlo via da Crotone, ma anche l'allenatore Ventura, dopo l'accantonamento degli ultimi mesi. Lo Spezia ha bussato alla porta della Salernitana per Giannetti. In Liguria hanno bisogno di irrobustire la prima linea per cautelarsi, nel caso in cui l'infortunio di Galabinov necessitasse di tempi di guarigione lunghissimi. Lo Spezia ha un big a centrocampo che è Mora, ma in questo momento è blindato. La Salernitana ci riproverà, non subito: ha esperienza, ha caratteristiche da leader, però occorrono soldi, parecchi. È un ruolo troppo importante, chiave, strategico: non va sbagliato «il colpo». L'impressione è che, in attesa, del rush finale di mercato, a centrocampo la Salernitana si presenterà con i volti noti a Pescara, cioè con Dziczek (al quale il club vuole abbinare un giocatore non solo bravo nella fase di impostazione ma anche forte nella rottura del gioco altrui), più Akpa Akpro e probabilmente Maistro. La Salernitana, però, avrebbe necessità di individuare innanzitutto un'alternativa in prima linea. La Cremonese, che offre a più riprese Ceravolo e Ciofani, ha richiamato in panchina Rastelli che è, da sempre, un grande estimatore di Djuric. Nel frattempo martedì i grigiorossi affronteranno la Lazio negli ottavi di finale di Coppa Italia e Inzaghi dovrebbe far giocare Adekanye, gioiellino del 99 che piace anche alla Salernitana, ma il procuratore ha stroncato la trattativa. Chiamata dalla Spagna: l'Almeria, seconda divisione, ha chiesto notizie di Jallow ma intende ragionare sulla base di un prestito e la trattativa si è arenata. Kalombo e Morrone saranno dirottati in Serie C. Lopez dovrebbe restare a Salerno. Odjer ha sempre l'Entella tra i corteggiatori. Ultimo aggiornamento: 12:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA