Mercato Casertana, l'obiettivo
è l'attaccante del Bari Ferrari

Sabato 28 Dicembre 2019 di Domenico Marotta
Da Bari rimbalzano voci di un interessamento della Casertana per Franco Ferrari. L'attaccante risponde all'identikit del calciatore che piace ai falchetti: giovane ma già esperto della categoria, poco impiegato finora dai pugliesi e con fame di riscatto. E poi, il centravanti italo argentino ha uno sponsor importante tra i calciatori rossoblù: l'anno scorso ha giocato a Piacenza, da protagonista, nella stessa squadra di cui era capitano l'attuale difensore della Casertana Jacopo Silva. Ferrari sarebbe un profilo adatto a rinforzare l'attacco di Ginestra: fisico possente (1 metro e 91 per 85 chili) fiuto del gol (già 40 in C tra Tuttocuoio, Pistoiese Piacenza e Bari) e tanta voglia di emergere. Insomma, un calciatore subito pronto per la categoria e con grandi prospettive di crescita. Da Caserta, come al solito, non arrivano conferme, ma a Violante piace lavorare sotto traccia e nel massimo riserbo e quindi, se tutto tace non è detto che non ci sia nulla di vero. Quel che è certo è che la Casertana aspetta la riapertura del mercato di gennaio con grande attenzione. Non c'è necessità di migliorare la squadra, i risultati ottenuti finora sono ampiamente in linea con l'obiettivo stagionale che è la salvezza.

Però, capitasse l'occasione giusta per innestare qualche calciatore utile anche per il futuro, D'Agostino non se la lascerà certo sfuggire. I reparti più attenzionati dal responsabile dell'area tecnica Violante sono l'attacco e la difesa. In avanti l'assenza di Castaldo per infortunio e le condizioni fisiche imperfette di Floro Flores sono costati più di qualche punto. In alcune partite (l'ultima con il Bari ma anche in qualche altra occasione) l'assenza contemporanea dei due bomber di categoria superiore ha lasciato emergere i limiti di peso di un reparto che privo delle sue punte di diamante può contare sulla prolificità della sorpresa (ormai certezza) Starita e sulla gioventù di Origlia e Cavallini. Calciatori che possono dare tante cose ma non certo impatto fisico.

Ed è su quello che la Casertana vorrebbe avere qualche alternativa in più. In difesa si vedrà: spazio ai più giovani è la parola d'ordine per questa stagione e gli esperti Rainone, Silva e Caldore danno buona affidabilità. Quando mancherà qualcuno di loro, come già avvenuto nel girone d'andata, allora toccherà ai ragazzi meno esperti dare prova del loro talento. Sempre se non si presenti l'occasione, anche nel reparto arretrato, di arrivare ad un calciatore che risponda all'identikit già tracciato dal club. Fermo restando che resta forse necessario sostituire il difensore Lame che per via di un problema fisico non è ancora stato impiegato e che difficilmente riuscirà a tornare disponibile. Intanto, ieri, alla ripresa degli allenamenti, Ginestra ha ritrovato gli stessi effettivi del girone d'andata e fatto il punto della situazione sugli infortunati. Castaldo si è rivisto in piedi e con le scarpe da ginnastica a svolgere lavoro atletico ed è una buona notizia. Floro Flores e il giovane Lezzi continuano il percorso di recupero: tutti dovrebbero tornare a disposizione in tempo per la ripresa del campionato che si celebrerà a Rende il 12 gennaio. Intanto, dalle parti di Viale Medaglie d'Oro, si aspetta con ansia l'inizio dei lavori di installazione dei nuovi sediolini, da tempo promessi dal Comune. Ieri, dopo l'accoglimento dell'istanza di patteggiamento per l'inottemperanza verificata quest'estate, il club ha ricevuto un'ammenda di 6mila euro e l'ad Lonardo è stata inibita per 20 giorni. Ultimo aggiornamento: 11:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA