Alfaterna, sfascia la panchina dopo la lite
e rincorre il proprio capitano con la doga

Venerdì 28 Febbraio 2020 di Giuliano Pisciotta
«Con comportamento sleale, scorretto ed antisportivo a fine gara staccava una doga dalla panchina di legno, situata all'interno del recinto di gioco, e si recava con fare minaccioso verso il capitano della propria squadra intenzionato ad usarla contro quest'ultimo. L'intervento di altri giocatori e dirigenti ha scongiurato il peggio».  

LEGGI ANCHE Napoli, la gag di Insigne è virale: «Non avevate un bambino più alto?»

È il testo del provvedimento disciplinare comminato dal Giudice Sportivo Territoriale all'indirizzo di un calciatore dell'Alfaterna, formazione di Nocera Inferiore che milita nel girone B di Eccellenza. Il singolare episodio è avvenuto al termine della gara vinta dai rossoneri con il Faiano, disputata domenica scorsa allo stadio Karol Wojtyla di Nocera Superiore.

Il calciatore è stato squalificato per tre giornate. E non è andata meglio alla società, cui è stata inflitta un'ammenda di 100 euro, con l'obbligo di risarcire i danni arrecati alla panchina dal calciatore. Ultimo aggiornamento: 12:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA