L'Afragolese sbanca Monterotondo:
poker rossoblù nel segno di Celiento

Sabato 23 Ottobre 2021 di Raffaella Ascione
L'Afragolese sbanca Monterotondo: poker rossoblù nel segno di Celiento

Tutto facile per l’Afragolese contro il fanalino di coda Monterotondo Scalo. I rossoblù sbancano il comunale capitolino con un poker perentorio nel segno di Di Girolamo, Longo e Celiento (ispiratissimo, doppietta per lui). I tre punti consentono all’Afragolese – che mercoledì recupererà il match con il Latte Dolce – di portarsi intanto a ridosso delle prime posizioni. 

Gara subito interessante a Monterotondo. Nemmeno due minuti e Riccucci – su punizione – chiama Romano ad un decisivo intervento. Replica Afragolese con Longo, che va di testa su cross di Caso Naturale. Di Girolamo la sblocca al 13’ direttamente su calcio piazzato: la sfera impatta sulla parte interna della traversa e supera la linea di porta. Longo sfiora il bis due minuti più tardi, ma trova la decisiva opposizione del portiere capitolino. Caso Naturale trova invece la traversa a negargli la gioia del gol. I capitolini pareggiano al 26’: realizza Lupi su calcio di rigore. L’equilibrio dura però ben poco, perché alla mezz’ora Longo riporta in avanti i suoi con un colpo di testa su cross dalla sinistra di Celiento. 

Nella ripresa, un minuto e proprio Celiento fa 3-1, sfruttando un assist di Longo. Potrebbe dilagare l’Afragolese, che cinque minuti più tardi potrebbe colpire – in rapida sequenza – prima con Longo e poi con Celiento. Prova a riportarsi in partita il Monterotondo, che al quarto d’ora accorcia le distanze con Riccucci. Chiude i conti Celiento – tra i migliori dei suoi – che al 23’ cala il poker con una delle sue giocate. In pieno recupero, il rosso a Sorgente.

In attesa delle gare della domenica, i rossoblù salgono a quota 12 in classifica, a quattro lunghezze dalla capolista Aprilia (corsara oggi a Sassari), che ha però una gara in più.

Ultimo aggiornamento: 24 Ottobre, 17:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA