Nocerina, Maiorino: «Ammetto errori,
ma ora è il momento di compattarci»

Martedì 18 Febbraio 2020 di Giuliano Pisciotta
Un appello accorato a tutto l'ambiente, in una fase delicatissima del campionato per la Nocerina. Il presidente Paolo Maiorino ha diffuso un messaggio, indirizzato in particolar modo ai tifosi rossoneri, per ricompattare l'ambiente in vista di un'importante serie di scontri diretti per la salvezza.

Il massimo dirigente è stato preso di mira dalla tifoseria organizzata, ma a riservargli qualche stilettata sulla gestione tecnica sono stati anche gli allenatori Cavallaro ed Esposito. A più riprese, infatti, hanno fatto riferimento ad acquisti errati nella prima parte di stagione e a una rosa non adeguata durante la loro gestione, pur a fronte dell'arrivo di otto atleti “over” dopo l'esonero di mister Di Costanzo.

«Qualsiasi scelta fatta in questo anno e mezzo - ha affermato Maiorino - è stata sempre nel rispetto della storia che questa società rappresenta e nell’interesse dei colori, che a me per primo fanno battere il cuore. Ho cercato di fare ció che era nelle mie possibilità, sanando tutti i suoi debiti e cercando di affidarmi a persone del mestiere. Mi assumo tutte le responsabilità, come finora ho fatto, per le decisioni prese e se ho commesso degli errori porgo pubblicamente le mie scuse a tutti voi».

Poi l'accorato appello alla piazza. «Vi chiedo di starmi vicino, di mettere da parte la rabbia per lasciar spazio allo spirito di squadra. Dobbiamo arrivare a fine campionato lottando con orgoglio e passione». E in chiusura, il presidente ha tenuto anche a ribadire «la mia incondizionata fiducia negli attuali mister Cavallaro ed Esposito, ottimi condottieri, per competenza e sentimenti, di questa società calcistica». © RIPRODUZIONE RISERVATA