Turris-Abagnale, accordo biennale:
«Società forte e piazza prestigiosa»

Mercoledì 5 Agosto 2020 di Raffaella Ascione
La trattativa era parsa nettamente in discesa già la scorsa settimana. Lunedì, poi, l’incontro al Liguori che aveva di fatto suggellato l’intesa. Oggi l’ufficialità: Alessandro Abagnale, portiere classe 1998, torna alla Turris.
«Un profilo giovane ma che, al contempo, ha maturato già un'esperienza importante militando anche in club professionistici. La S.S. TURRIS CALCIO è lieta di annunciare l'ingaggio del portiere Alessandro Abagnale. Per lui si tratta di un ritorno: giovanissimo, infatti, difese i pali della porta corallina dal gennaio 2016 al giugno 2017 in serie D».

Decisiva, rispetto al buon esito della trattativa, proprio la sua pregressa esperienza in maglia corallina. «Proprio nell'ultima stagione trascorsa a Torre del Greco – spiega Abagnale – ebbi già modo di conoscere ed apprezzare il presidente Colantonio ed il direttore Primicile, che oggi ringrazio per la fiducia accordatami. Un fattore importante che, unito al prestigio della piazza, non mi ha fatto esitare un attimo nel momento in cui mi è stata prospettata la possibilità di ritornare alla Turris».

Ad incidere fortemente sul buon esito dell'operazione, spiega poi il club, gli ottimi rapporti tra l'avvocato Guglielmo Stendardo (ex calciatore di club di A come Lazio, Juve, Atalanta), che attualmente annovera Abagnale tra i suoi assistiti, ed il direttore generale corallino Rosario Primicile. «La trattativa, definita al Liguori alla presenza anche del direttore sportivo Piedepalumbo e di Onofrio Colantonio, figlio del presidente Antonio, ha sancito un accordo biennale tra la Turris ed il calciatore, reduce dall'esperienza in serie C con l'Albinoleffe dopo il biennio trascorso da protagonista a Cerignola».

E proprio dall’esperienza all’Albinoleffe, riparte Alessandro Abagnale. «L'ultima annata tra i professionisti ha rappresentato certamente un'esperienza importantissima che porto con me a Torre, pronto ad una leale concorrenza con gli altri portieri della rosa che avrò presto il piacere di conoscere». © RIPRODUZIONE RISERVATA