Huawei fa il suo ingresso nel mercato dei monitor stand-alone col lancio del Mateview

Lunedì 19 Luglio 2021 di Guglielmo Sbano
Huawei fa il suo ingresso nel mercato dei monitor stand-alone col lancio del Mateview

Huawei irrompe in un nuovo segmento di mercato con l’annuncio del MateView, primo monitor stand-alone dell'azienda. Si tratta di un monitor di livello professionale dotato di un pannello con aspect ratio 3:2 da 28,2 pollici che supporta una risoluzione di 3840 × 2560 ed offre un'esperienza di visualizzazione premium, nella quale anche i minimi particolari vengono riprodotti fedelmente.

Non sarà difficile apprezzarne l'incredibile ampiezza di colori; MateView supporta, infatti, il 98% della gamma di colori DCI-P3  e il 100% della gamma di colori sRGB. Inoltre, come per gli schermi della serie di notebook Mate, anche questo monitor ha ricevuto le certificazioni TÜV Rheinland Low Blue Light  e Flicker Free , che attestano la sua capacità non solo di filtrare efficacemente le emissioni luminose dannose per gli occhi, ma anche di alleviarne il potenziale affaticamento causato dallo sfarfallio dello schermo.

Sfruttando la vasta expertise di Huawei nel mondo delle telecomunicazioni, il MateView supporta tutte le connessioni via cavo e consente di collegare il proprio smartphone, notebook e tablet al monitor in modalità wireless. Grazie questo sistema, è possibile sfruttare a pieno la potenza di elaborazione dei propri smartphone e godere della massima esperienza di produttività su uno schermo di dimensioni maggiori.

Nella parte posteriore del monitor, è stato predisposto l’accesso a un’ampia gamma di porte, utili per ogni esigenza professionale: due porte USB-C, due porte USB-A, una porta HDMI, una Mini DisplayPort e un jack audio da 3,5 mm. Mouse e tastiera collegati a al MateView possono essere utilizzati come periferiche di input e navigazione per dispositivi connessi come notebook e smartphone, consentendo di passare in maniera flessibile da un dispositivo all'altro senza dover ricollegare tutte le periferiche, utilizzando la sola porta USB-C.

Ispirato alle composizioni del famoso pittore Wassily Kandinsky e al concetto di Futurismo, il monitor di Huawei abbandona le tradizionali piastre posteriori ingombranti, tipiche dei monitor tradizionali, a favore di un design geometrico, con l’introduzione di un innovativo pannello posteriore magnetico con look minimalista ma ricco di dettagli. Nella parte anteriore MateView offre un rapporto schermo-corpo del 94%, a garanzia di un'esperienza visiva altamente coinvolgente. Sfruttando un espediente di design, la scheda madre del monitor è separata dal pannello, una soluzione che consente di regolare l'altezza e l'inclinazione in totale autonomia, sfruttando al meglio qualsiasi spazio della scrivania.

Con due altoparlanti frontali ad alta potenza incorporati nel supporto, il MateView offre suoni speculari, riducendo al minimo qualsiasi perdita di qualità dovuta al riflesso. Nello stand sono integrati anche due microfoni che supportano algoritmi di riduzione del rumore, i quali permettono la raccolta del suono da sorgenti posizionate fino a quattro metri di distanza e rendono ottimale l’audio di qualsiasi videochiamata. Huawei MateView è disponibile in preordine su Huawei Store al prezzo di 699 euro.

Ultimo aggiornamento: 21:17 © RIPRODUZIONE RISERVATA