«Whatsapp» per sentirsi meno soli:
per gli scienziati è un'ottima cura

Utilizzare Whatsapp è un'ottima cura per la salute mentale, lo dice la scienza
di Marta Ferraro

Alcuni ricercatori hanno scoperto che più tempo gli utenti trascorrono sull'applicazione, meno si sentono soli e più alta è la loro autostima.

Analizzando il comportamento di alcuni utenti, gli scienziati si sono resi conto che trascorrere del tempo sui social network, in particolar modo su WhatsApp, ha un impatto positivo sul loro benessere psicologico, secondo un nuovo studio pubblicato sull'International Journal of Human Computer Studies.

La ricerca, che ha coinvolto 200 utenti di un'età media di 24 anni, ha rilevato che più tempo gli utenti passavano su WhatsApp, meno si sentivano soli e più alta era la loro autostima. L'utilizzo medio giornaliero di WhatsApp tra i partecipanti dell'indagine è stato di circa 55 minuti.

«Utilizzare Whatsapp è un'ottima cura per la salute mentale, lo dice la scienza. I risultati di questa ricerca contribuiscono alle discussioni in corso in questo settore e forniscono prove significative sul ruolo dei social nelle relazioni sociali», ha detto Linda Kaye, co-autrice dello studio.

La ricercatrice ha anche sottolineato che i risultati «danno origine alla nozione che la tecnologia sociale come WhatsApp rappresenta un valido stimolo per intensificare le relazioni esistenti dando l'opportunità di comunicare, migliorando il benessere degli utenti».
Martedì 2 Luglio 2019, 12:20 - Ultimo aggiornamento: 02-07-2019 13:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2019-07-02 13:50:16
Che ne dite di prendere un cane e portarlo un pò in giro, alle persone sole darebbe gioia. Di certo passare la propria giornata a scrivere e parlare con uno smartphone è da poveri decelebrati che nessuna persona sana di mente vorrebbe vicino. Mi sa che questi scienziati siano pagati da qualche magnate che ha costruito la propria ricchezza sulle spalle di gente inutile che lo ha reso ricco.

QUICKMAP