Falso Asiago di produzione Usa
bloccato al salone Sial di Parigi
Alleanza con parmigiano e pecorino

Giovedì 20 Ottobre 2016
Parmisan, Asiago Cheese e dintorni: i produttori Usa non demordono

ASIAGO - I Consorzi di Tutela dei formaggi Asiago, Parmigiano Reggiano e Pecorino Romano hanno ottenuto dalle autorità francesi l'immediato sequestro di una serie di prodotti che riportavano o evocavano impropriamente le denominazioni dei tre formaggi Dop, riconosciute e tutelate in tutta l’Unione Europea. L’intervento è avvenuto al Sial, il Salone Internazionale dell'Alimentazione di Parigi.

Ne dà notizia il Consorzio tutela formaggio Asiago. I prodotti contraffatti erano proposti al Sial, in particolare, da espositori americani. I tre conzorszi di tutela si sono immediatamente attivati sollecitando alla Direzione generale della concorrenza il ritiro dei prodotti. «La tempestività dell’intervento -  afferma il direttore del consorzio asiaghese, Flavio Innocenzi -  è un elemento fondamentale. Nel caso del Sial, il sistema di vigilanza dei consorzi si è mosso immediatamente e i meccanismi di tutela che sono stati introdotti non senza fatica in questi anni nei paesi dell’Unione hanno mostrato, ancora una volta, tutta la loro efficacia. Risultato che è frutto di una crescita culturale e di un’attenzione sempre crescente alla tutela dell’unicità e tipicità che distingue la produzione Dop italiana.”

Nei primi otto mesi del 2016, nell’ambito dell’attività di protezione, è andato a buon fine il 70% delle segnalazioni di usurpazioni ed evocazioni relative a prodotti indebitamente riferiti a Dop italiane svolte dall’Ispettorato per il controllo della qualità e la repressione delle frodi del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, sia in Europa che in Paesi extracomunitari. Negli ultimi anni, all’azione diretta di tutela si è affiancato il sempre maggior presidio sui prodotti venduti via internet. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA