Vesuvio in fiamme, piano per evacuare l'ospedale: «Ma per ora non è necessario»

Sopralluogo Maresca ieri sera
di Francesca Mari

  • 99
TORRE DEL GRECO. Il Maresca non è stato evacuato, i degenti stanno al sicuro dalle fiamme e hanno dormito nei reparti monitorati da un presidio. Nella notte da incubo che ha investito i residenti di via Montedoro e via Cappella Bianchini fino alle 4 fuori dalle proprie case lambite e colpite dalle fiamme, l'allarme sul filo dei social netkwork si è diffuso tra la popolazione già provata. Ma  il vicesindaco Romina Stilo, già dalle 6 di stamane sui luoghi del dramma, ha chiarito con nettezza: «È assolutamente falso - ha detto - l'ospedale e i malati sono in sicurezza».

Tranquillizza anche il consigliere regionale del Pd, Loredana Raia, che ieri sera ha effettuato un sopralluogo in ospedale con il presidente della Regione Vincenzo De Luca, il vice Fulvio Bonavitacola e responsabili della Protezione civile regionale. «Abbiamo visitato tutti i reparti - ha detto - per appurare le condizioni di degenti. Predisposto un piano di evacuazione in caso di emergenza è assicurato anche l'utilizzo di mezzi per accompagnare i malati negli ospedali dell'Asl Napoli 3 Sud e anche al Cardarelli. Ma fortunatamente non è stato necessario. Ho spiega sentito i responsabili del pronto soccorso: i malati e i degenti stanno bene e hanno trascorso una notte tranquilla».
 
Lunedì 17 Luglio 2017, 09:43 - Ultimo aggiornamento: 17-07-2017 09:43
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP