Bonifiche, l'affare degli Spot. Dalla Regione 23 milioni di fondi Ue

Terra dei Fuochi: 23 milioni per finanziare una campagna di comunicazione e ristabilire il buon nome di quell’area della Campania avvelenata dai rifiuti tossici. La Regione ha attinto ai fondi europei e attraverso una sua partecipata, Sviluppo Campania, li ha impegnati per realizzare audiovisivi e prodotti editoriali. Con lo stesso progetto 33 milioni sono stati stanziati per supportare le aziende agricolo-alimentare. In tutto 56 milioni, quattordici in più di quelli finora destinati alle bonifiche vere e proprie. Dei 23 milioni destinati al restyling dell’immagine fanno parte i 5 milioni che andranno (come anticipato ieri dal Mattino) alle società sportive e in particolare al Calcio Napoli (3 milioni e mezzo). Ma la scelta della Regione di promuovere i prodotti campani finanziando le società sportive ha destato più di una perplessità. «Si è deciso - spiegano a Sviluppo Campania - di attribuire un peso maggiore alla variabile di pubblico negli stadi. I criteri saranno rigorosi». Ma il Pd va all’attacco: «Non era meglio impegnare quei fondi per la promozione e la comunicazione diretta dei nostri brand?». Replica l’assessore all’ambiente, Romano: «Lo sport è un veicolo formidabile e la sinistra ricordi i suoi guasti».



Venerdì 19 Dicembre 2014, 09:07 - Ultimo aggiornamento: 19-12-2014 09:24
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2014-12-19 14:51:00
Procedere legalmente Spero che qualche magistrato voglia svolgere indagini sui termini di "discrezionalità" grazie ai quali vengono sperperati questi fondi. Viviamo brutti tempi ed ogni dubbio è legittimo.
2014-12-19 10:15:00
23 milioni spesi in pubblicità invece che in bonifiche? questa notizia merita la prima pagina, questi signori dovrebbero vergognarsi..
2014-12-19 09:36:00
Ancora Sperperi di denaro pubblico, di cui si avvantaggeranno amici ed amici degli amici. Per assicurarsi la rielezione. Bonifica? E' una brutta parola. Non porta voti.

QUICKMAP