Covid, positivo un test su quattro c'è l'aumento dei ricoveri

Lunedì 3 Gennaio 2022 di Gianluca Galasso
Covid, positivo un test su quattro c'è l'aumento dei ricoveri

Meno tamponi e meno casi, ma cresce l'indice di positività. Aumentano anche i ricoveri e c'è purtroppo una seconda vittima del Covid-19 nel giro di 24 ore. È deceduta nella terapia sub-intensiva del Covid Hospital dell'azienda ospedaliera Moscati di Avellino una paziente di 81 anni di Marcianise, ricoverata dall'altro ieri pomeriggio. Nel nosocomio di contrada Amoretta risultano 25 pazienti, 3 dei quali in terapia intensiva. Sono 12, invece, i ricoverati al Frangipane di Ariano Irpino: 2 pazienti su 7 posti in Terapia Intensiva e 10 ricoverati in Area Covid su 26 posti letto (16 degenza ordinaria e 10 sub intensiva). L'unità di Medicina del presidio del Tricolle non è stata ancora riconvertita. Sono dunque 37 le persone complessivamente costrette al ricovero ospedaliero per colpa del virus.

 

Video

Per quanto riguarda i contagi, il bollettino dell'Asl ne riporta 241 su 959 tamponi processati. Il tasso d'incidenza è al 25,2%, mentre il giorno precedente si fermava al 21,68%. I nuovi casi sono relativi a 6 cittadini di Aiello del Sabato, 1 di Altavilla Irpina, 1 di Aquilonia, 6 di Atripalda, 15 di Avella, 35 di Avellino, 8 di Baiano, 5 di Calitri, 1 di Candida, 2 di Capriglia Irpina, 4 di Cervinara, 3 di Cesinali, 1 di Chianche, 2 di Domicella, 2 di Forino, 1 di Grottolella, 1 di Lacedonia, 2 di Lapio, 2 di Lauro, 5 di Manocalzati, 10 di Mercogliano, 1 di Montefalcione, 17 di Monteforte Irpino, 1 di Montefusco, 1 di Montemarano, 5 di Montemiletto, 13 di Montoro, 1 di Moschiano, 5 di Mugnano del Cardinale, 3 di Nusco, 2 di Ospedaletto d'Alpinolo, 1 di Pago del Vallo di Lauro, 1 di Pietradefusi, 3 di Prata Principato Ultra, 10 di Pratola Serra, 16 di Quadrelle, 1 di Quindici, 1 di Roccabascerana, 2 di San Mango sul Calore, 1 di San Michele di Serino, 3 di San Potito Ultra, 1 di Santa Lucia di Serino, 11 di Santa Paolina, 2 di Serino, 6 di Sirignano, 9 di Solofra, 7 di Sperone e 4 di Summonte.

Respira, dopo l'ondata degli ultimi giorni, il Comune di Grottaminarda. Ma il sindaco Angelo Cobino avverte: «La situazione rispetto ai contagi è da tenere nella massima attenzione, seria nei numeri ma non, per fortuna e sicuramente grazie all'azione dei vaccini, nelle condizioni di salute dei positivi ai quali va la massima solidarietà dell'amministrazione, la vicinanza e la disponibilità nel caso necessitino d'aiuto. Bisogna evidenziare che i positivi individuati attraverso il tampone vengono immediatamente informati e quindi si assumono subito la responsabilità di auto-isolarsi così come stanno facendo, da persone serie, i più della nostra comunità, alcuni anche chiudendo attività ed industrie - sottolinea Cobino - Appena poi arrivano le comunicazioni tramite l'Asl al Comune, l'ente, anche nei giorni di festa, effettua l'emissione dei provvedimenti e la relativa notifica grazie all'opera infaticabile della Polizia Municipale e del funzionario responsabile del settore il quale, nonostante risultato in questi ultimi giorni lui stesso positivo, con grande senso di responsabilità sta continuando, in isolamento da casa, ad operare». Poi Cobino avverte della possibilità di misure restrittive: «Nei prossimi giorni sarà valutata d'intesa e d'accordo con la Presidenza del Consiglio dei Ministri, la Presidenza della Regione Campania, la Prefettura e l'Asl, poiché siamo contro provvedimenti estemporanei senza un coordinamento proprio in ragione del massimo rispetto che abbiamo delle istituzioni, l'ipotesi di chiudere tutto ad eccezione dei beni di prima necessità, oppure se sia opportuno continuare ad andare avanti lasciando operare le attività, nel massimo rispetto di tutte le norme ribadite nei diversi avvisi. Con questo spirito al momento teniamo aperte le attività, compreso il mercato di lunedì 3 gennaio (oggi per chi legge, ndr), che dovrà essere realizzato nel rispetto delle norme attualmente in vigore, ben note all'attenzione dei cittadini e dei titolari del commercio ambulante».

La comunità di Cervinara si trova a fare i conti con un alto numero di positivi. «L'Asl ha comunicato altri 4 casi di positività. Ad oggi, quindi, le persone contagiate sono 200», fa sapere la sindaca Caterina Lengua. Situazione meno complicata, ma comunque difficile, nel Serinese. «Negli ultimi giorni sono stati comunicati sulla piattaforma Sinfonia della Regione Campania che quattro nostri concittadini sono risultati positivi al Covid-19 - dice la fascia tricolore di Santa Lucia di Serino, Ottaviano Vistocco - In questo momento abbiamo sul nostro territorio un totale di 9 positivi. Non dobbiamo assolutamente abbassare la guardia, le uniche armi a nostra disposizione sono i vaccini ed il rispetto delle norme», conclude Vistocco.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA