Benevento, code e ingorghi,
la svolta: riapre via Grimoaldo Re

Venerdì 17 Settembre 2021 di Antonio Martone
Benevento, code e ingorghi, la svolta: riapre via Grimoaldo Re

Anche la seconda giornata di scuola sul fronte traffico ha fatto registrare nei punti critici i consueti, fisiologici rallentamenti, con ingorghi gestiti senza particolari problemi dalle forze dell'ordine. Per gli addetti ai lavori il bilancio è simile a quello del «debutto», sia per quanto concerne l'entrata che l'uscita dai plessi scolastici: una situazione quasi ordinaria rispetto al movimento che si registra solitamente soprattutto nei primi giorni di scuola. Lo stesso comandante dei vigili urbani Fioravante Bosco ha precisato: «È naturale che quando parliamo di bilancio positivo ci riferiamo al fatto che il traffico è stato limitato e soprattutto gli automobilisti sono stati puntualmente assistiti visto che abbiamo coperto anche ieri tutte le zone delicate. Chiaramente i rallentamenti o problemi di parcheggio non mancano, ma non ci sono situazioni caotiche. È evidente che nelle zone in cui gli edifici scolastici coesistono con aree densamente popolate ci sono in questi giorni delle inevitabili difficoltà. Per l'occasione confermo che anche oggi in campo ci sarà un foltissimo drappello formato da pattuglie mobili e fisse, composte da vigili urbani, polizia di stato, carabinieri e guardia di finanza».

I disagi maggiori in questi due giorni si sono verificati in particolare in tre punti caldissimi, dove da mesi ci sono forti criticità. Nella parte finale del viale Atlantici in corrispondenza dei giardini Piccinato, nei pressi di piazza Colonna con la discussa strettoia nei pressi della stazione centrale e a contrada San Vito. In quest'ultimo caso, sia per entrare in città che per uscirne nelle ore antimeridiane e serali si creano delle code: una situazione vecchia di anni legata alla vetustà stradale. Per quanto concerne, invece, la zona stazione e quella del viale Atlantici, il quadro critico è dettato da interventi legati a lavori commissionati dal Comune. Come noto nei pressi dell'ex scuola allievi carabinieri la recinzione posta intorno ai pini costringe a circolare in una sola corsia. Al Rione Ferrovia, dove l'unico punto d'accesso è via Ponte a Cavallo, da gennaio è stato chiuso lo svincolo che conduce a via Grimoaldo Re, parallela di viale Principe di Napoli. L'interdizione è legata ai lavori di messa in sicurezza degli argini del fiume Calore nell'ambito del programma straordinario di riqualificazione urbana e messa in sicurezza delle periferie. Opera curata e gestita dall'assessorato all'urbanistica e che proprio in questi giorni è stata conclusa ed appunto domani mattina ci sarà la riapertura dell'importante arteria che andrà a decongestionare il traffico specie nelle ore mattutine anche per pullman e mezzi pesanti.

Video

Una notizia positiva che lascia prevedere che a partire dalla prossima settimana, per quella zona un miglioramento fondamentale e si andrà quindi verso una auspicata ed attesa normalizzazione. In tal senso proprio in settimana l'assessore ai lavori pubblici Mario Pasquariello aveva chiesto di accelerare la riapertura di via Grimoaldo Re che consentirà anche di attuare il nuovo piano commerciale con l'apertura di un mercato degli ambulanti. Infine, tornando al viale Atlantici, l'assessore Gerardo Giorgione ha annunciato che entro la prossima settimana saranno finalmente rimosse tutte le recinzioni e che per segnalare il pericolo agli automobilisti sarà creata una segnaletica orizzontale a strisce. In questo modo si tornerà a circolare con due corsie. In questi due giorni intorno alle 13 in concomitanza con l'uscita dalle varie scuole per percorrere 700 metri sono stati impiegati dai 10 ai 15 minuti.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA