Aggrappato al tir, salvato clandestino

Lunedì 16 Novembre 2020 di Enrico Marra
carabinieri

BENEVENTO - Un viaggio della speranza a pochi centimetri dall’asfalto, attaccato alle ruote di un tir con l’incubo costante di finire schiacciato. Per fortuna del 34enne afgano - nascosto tra il cassone e gli pneumatici per migliaia di chilometri - l’epilogo non è stato tragico, ieri pomeriggio, grazie all’intuizione di un agente della polizia fuori servizio. È stato lui, infatti, a notare dei rumori strani provenire dal camion che precedeva la sua auto, alla ripartenza dopo lo stop per un semaforo che regola il traffico per dei lavori sulla carreggiata della Telesina. Ha, quindi, avvertito il camion che trasportava frutta e formaggio proveniente dalla Grecia e che procedeva in direzione di Telese Caianello. A quel punto l’autista si è fermato in un distributore di carburante e, dopo pochi secondi, ci si è accorti della presenza del clandestino sotto il mezzo. È scattato l’allarme, sono stati avvertiti i carabinieri. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche