Covid a Benevento, test agli anziani:
in 600 al PalaTedeschi, cinque casi sospetti

Mercoledì 9 Settembre 2020 di Luella De Ciampis

Si è conclusa alle 18 di ieri la prima giornata di screening organizzata al «PalaTedeschi» dal Comune di Benevento, mirata a testare la popolazione anziana della città per avere un quadro sempre più preciso dei casi di Covid-19 sul territorio. «Abbiamo avuto un'affluenza di circa 600 persone dice Gennaro Santamaria, dirigente degli Affari generali del Comune e abbiamo riscontrato cinque casi di positività che dovranno essere accertati dai tamponi di controllo eseguiti dall'Asl. C'è una difficoltà logistica che influenza notevolmente la partecipazione alla campagna da parte degli over 70 in quanto si tratta di persone fragili in una fascia di età abbastanza complessa. La stragrande maggioranza di loro continua a osservare le stesse regole imposte dal lockdown, molti hanno paura a uscire di casa e, quindi, non è facile raggiungerli. Ci aspettavamo un'affluenza eccezionale ma il sindaco ha voluto dare un segnale forte di vicinanza alle fascia delle persone più fragili». L'elemento che è emerso nella giornata di ieri è relativo al danno psicologico che il Covid ha fatto alle persone anziane che hanno perso sicurezza e hanno modificato radicalmente le loro abitudini, privandosi dell'uscita, relegata ormai solo alle necessità più impellenti. Infatti, il censimento degli over 70 ha evidenziato un numero di circa 10.000 cittadini compresi in quella fascia di età ma l'attesa reale per lo screening racconta di circa tremila persone che dovrebbero recarsi al Palatedeschi.

LEGGI ANCHE Vaccino, Astrazeneca sospende i test 

Al test si è sottoposto anche il sindaco Clemente Mastella che ha voluto questa operazione di screening. «È necessario non abbassare la guardia dice e impegnarsi per restituire serenità ai cittadini. Le uniche armi a nostra disposizione per fronteggiare la pandemia, fino a quando non sarà pronto il vaccino, sono tutte riconducibili ad azioni preventive, come l'uso delle mascherine, il distanziamento interpersonale, l'igiene delle mani e gli screening. Per questo, invito caldamente gli anziani a fare il test. Pare che il virus abbia rallentato la sua corsa e la sua attività e sia meno aggressivo ma questo non deve indurci a guadagnare troppa disinvoltura. I test sono gratuiti e sono per gli over 70 ma chiunque sia intenzionato a farli, può venire». Mastella poi anticipa che «per le prossime elezioni regionali dovremo pensare a istituire seggi speciali per chi ha il Covid, per esempio per gli asintomatici, e dobbiamo organizzarci per allestirli. Speriamo di trovare persone disposte a costituire materialmente i seggi, visto che a Rome stanno avendo difficoltà proprio in questo senso perché nessuno vuole farlo. Dobbiamo organizzarci anche per questa nuova avventura, non perdendo di vista nessun aspetto di tutto quanto è relativo al Covid, adoperandoci per prestare aiuto ed erogare servizi alle intere famiglie in quarantena domiciliare che hanno necessità di ricevere la spesa e i medicinali». L'operazione di screening procederà per tutta la giornata di oggi (dalle 9 alle 18) e si concluderà domani alle 18.
 


Quella di ieri è stata la seconda giornata di tregua in cui non sono stati registrati nuovi contagi nel Sannio. Il numero dei casi resta fermo a 39, con 11 guariti dall'inizio della seconda ondata della pandemia e il decesso di una 87enne di Torrecuso. Un trend che consolida anche lo scampato pericolo a Reino, dove i contagi sono circoscritti allo stretto nucleo familiare del sindaco Calzone. Negativi anche gli 80 tamponi processati al Rummo, dove sono ricoverati ancora due pazienti nell'area Covid. Nell'ambito dell'iniziativa promossa dall'Asl «Fissalappuntamento», attivata il primo settembre per facilitare le prenotazioni dell'utenza, l'associazione «Io X Benevento» inaugura lo sportello al rione Libertà per facilitare le prenotazioni con un operatore che assisterà e seguirà chi dovesse avere difficoltà ad accedere al servizio telematico. Un servizio (gratuito) che sarà illustrato giovedì, alle 18,15, presso la sede dell'associazione nel corso di una conferenza stampa cui parteciperanno il manager dell'Asl Gennaro Volpe, il delegato alla Sanità dell'associazione, Carlo Iannotti, e il presidente Giuseppe Schipani. 

Ultimo aggiornamento: 13:51 © RIPRODUZIONE RISERVATA