'Ndrangheta, le intercettazioni choc:
«Li faccio a pezzi e li dò ai cani»

'Ndrangheta, le intercettazioni choc: «Riina li scioglieva nell'acido, io li faccio a pezzi con la scimitarra e li dò ai cani»
«Mi ha detto 'sai come ragioni tu? Come Riina'. Sono scattato e così gli ho detto: hai fatto un errore e sai perché? Sai come ragiono io, come Mimmo Tortorella, sai qual è la differenza tra me e Riina? Che Riina li scioglieva nell'acido, io me li porto a Cannavò, ho una livara, li appendo là con una corda e una scimitarra, ogni tanto gli taglio un pezzo e lo metto al cane».

'Ndrangheta, blitz contro la cosca Libri: arrestati Romeo e Nicolò, capigruppo Pd e FdI in Regione Calabria

Dichiarazioni choc che, a quanto risulta dalle intercettazioni effettuate dalla polizia, sono state pronunciate da Giuseppe Demetrio Tortorella, tra gli indagati nell'ambito dell'operazione della Polizia di Stato, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica di Reggio Calabria, contro la cosca Libri di Reggio Calabria. Tortorella, 66 anni, medico odontoiatra, assessore all'Urbanistica negli anni '90 al comune di Reggio Calabria, è indagato per associazione mafiosa, estorsione e turbata libertà degli incanti.
 
 
Mercoledì 31 Luglio 2019, 12:43 - Ultimo aggiornamento: 31-07-2019 13:06
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP