Coronavirus a Caserta,
cinquemila ostaggi della quarantena

Sabato 24 Ottobre 2020 di Ornella Mincione

Il virus dilaga anche in provincia di Caserta. E le persone coinvolte non sono solo i contagiati ma anche coloro che, indirettamente, sono costretti alla quarantena precauzionale. Sono 318 i nuovi positivi emersi dalla processazione di 1.579 tamponi nelle 24 ore prima della pubblicazione di ieri del report ufficiale dell'Asl di Caserta. Per fortuna, dopo alcuni giorni, quello di ieri non ha riportato nessun nuovo decesso legato all'infezione del Coronavirus. Registrati anche 35 guariti che fanno salire la quota delle guarigioni a 1.686 da marzo. I cittadini che invece hanno contratto il virus fino ad oggi sono 5.144, tutti sparsi in numerosi comuni del territorio.


I NUMERI
C'è anche un altro dato però che non viene riportato dalla tabella giornaliera dell'Asl casertana (sebbene fino a qualche mese fa fosse aggiornato costantemente): si tratta di quello relativo alle persone in quarantena, tra positivi e contatti diretti. «È difficile calcolare il numero con estrema precisione perchè è un numero in continua evoluzione, ma ci aggiriamo intorno alle 5.000 persone in tutta la provincia, tra persone contagiate e loro contatti diretti», spiega il direttore sanitario dell'Asl di Caserta Pasquale Di Girolamo. provincia e comuni Dunque, su una popolazione provinciale complessiva di circa 950.000 persone, l'emergenza sta toccando almeno 5.000 di queste, considerando i casi individuali, più o meno gravi, secondo i sintomi e le circostanze. C'è da dire però che in quest'ultimo mese l'estensione del contagio, analizzando il territorio casertano, si sta sviluppando molto velocemente rispetto alla prima fase e ancora di più rispetto ai mesi estivi, nonostante la fase dei «rientri».

LEGGI ANCHE Covid a Caserta, la strage degli anziani: 20 morti in due settimane


CENTRI OLTRE I 200
Ci sono comuni che da meno di una decina, sono arrivati a contare oltre 200 positivi attuali. Come ad esempio, Marcianise, da qualche giorno il comune più colpito dal Covid. Ora questo centro ha 227 cittadini infetti, ma è stato superato negli ultimi due giorni dal capoluogo. Caserta infatti ieri, stando al report dell'Asl, registrava 232 positivi. Anche Aversa sta avanzando in modo prepotente, perchè è arrivata ad avere 204 cittadini infetti. Orta di Atella è anch'esso uno dei comuni più colpiti: ora registra 188 positivi al Covid. Castel Volturno è fermo a 118 e per fortuna sembra si sia limitato il contagio sia qui che nell'altro comune del litorale, Mondragone dove risultano positivi soltanto' 67 persone. Invece Maddaloni, con i suoi 119 positivi, preoccupa visto un aumento costante e quotidiano, stando ai dati degli ultimi report. C'è anche Trentola Ducenta che fa temere visti i suoi 100 contagi accertati. Negli altri comuni sebbene il numero dei contagi sia al di sotto dei 100 positivi, ciò non esclude che l'andamento del contagio sia costante e quotidiano come negli altri, dove i positivi sono in numero maggiore. quarantena Ad oggi comunque sta diventando sempre più frequente avere notizie di persone contagiate in isolamento o contatti stretti in quarantena.


IN CASA
In tutta la provincia, le persone costrette a casa, stando al dato dichiarato dal direttore sanitario dell'Asl casertana, sono circa 5.000 sebbene non si possa fare un conto preciso, visto che è variabile quasi di ora in ora. E' la nuova Circolare del ministero della Salute del 12 ottobre 2020 ad aggiornare le indicazioni riguardo la durata e il termine dell'isolamento e della quarantena. In particolare, le persone asintomatiche risultate positive alla ricerca di SARS-CoV-2 possono rientrare in comunità dopo un periodo di isolamento di almeno 10 giorni dalla comparsa della positività, al termine del quale risulti eseguito un test molecolare con risultato negativo.


I TEMPI
Le persone sintomatiche risultate positive alla ricerca di Sars-CoV-2 possono rientrare in comunità dopo un periodo di isolamento di almeno 10 giorni dai sintomi (non considerando anosmia e ageusia/disgeusia - alterazione del gusto e dell'olfatto - che possono avere prolungata persistenza nel tempo) accompagnato da un test molecolare con riscontro negativo eseguito dopo almeno 3 giorni senza sintomi. I contatti stretti di casi con infezione da Sars-CoV-2 confermati e identificati dalle autorità sanitarie, devono osservare: un periodo di quarantena di 14 giorni dall'ultima esposizione, oppure una quarantena di 10 giorni dall'ultima esposizione con un test antigenico o molecolare negativo effettuato il decimo giorno.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA