Omicidio Serena Mollicone, rinvio
di 3 mesi per i cinque imputati di Teano

Domenica 27 Dicembre 2020 di Angela Nicoletti
Omicidio Serena Mollicone, rinvio di 3 mesi per i cinque imputati di Teano

CASSINO - Un rinvio inaspettato che ha gettato nello sconforto i familiari di Serena Mollicone. Il processo in Corte d'Assise che avrebbe dovuto aprirsi il prossimo 15 gennaio è stato rinviato di 3 mesi. I cinque imputati - l'ex comandate dei Carabinieri Franco Mottola, la moglie Anna ed il figlio Marco, tutti residenti a Teano, l'ex vice comandante Vincenzo Quatrale e l'appuntato Francesco Suprano - sono chiamati a dover rispondere dell'omicidio di Serena Mollicone, la diciottenne di Arce assassinata il 1 giugno del 2001.

L'omicidio sarebbe avvenuto nella caserma dei carabinieri di Arce e per questo motivo gli imputati dovranno presentarsi dinanzi ai giudici della Corte d'Assise il prossimo 19 marzo. Lo slittamento dell'importante udienza si è reso necessario per la mancanza di due giudici. Il presidente del Tribunale di Cassino, Massimo Capurso, ha dovuto chiedere una proroga affinché vengano trovate le due figure apicali per la composizione del collegio penale. La notizia del rinvio ha suscitato sdegno e amarezza tra tutti coloro che oramai da 20 anni attendono che venga fatta piena luce sulla sconcertante morte della studentessa.

 

Ultimo aggiornamento: 12:44 © RIPRODUZIONE RISERVATA