Astrazeneca, file record a Marcianise:
under 30 fino alle 4 per il vaccino

Martedì 4 Maggio 2021
Astrazeneca, file record a Marcianise: under 30 fino alle 4 per il vaccino

Il direttore generale dell'Asl di Caserta, Ferdinando Russo, ha diffuso una lettera di ringraziamento ai giovani che si sono sottoposti a migliaia, fino alle 4 del mattino, in maniera composta e disciplinata alle vaccinazioni di Astrazeneca presso il centro Asl dell'ospedale di Marcianise. 

Video

«Qualche riflessione a caldo, nell’euforia che ancora aleggia nella nostra Asl. Chi poteva immaginare che le vaccinazioni diventassero un felice happening per i giovani e i “diversamente giovani” all’insegna della fiducia, della allegra partecipazione, del beneficio dello stare insieme? E che la movida, per una volta, non significasse irresponsabilità e negazionismo ma voglia di reagire e dimostrazione di speranza? È accaduto che desideri, apparentemente in contrasto, si siano fusi insieme trasformandosi in un grande successo, fino a determinare la creazione di una formula, un vero e proprio format da replicare in altre città della nostra provincia e anche altrove. Queste le considerazioni da fare dopo la notte “brava” dei vaccini, celebrata ieri sera a Marcianise che ha consentito la somministrazione del vaccino Astra Zeneca (Vaxzevria)a 2478 giovani, under30 di ogni parte. Un evento inaspettato, organizzato dall’Asl, di Caserta che è stata in grado di gestire il successo, decisamente non programmato, attraverso la mobilitazione di tutto il suo personale accorso a “dare una mano”, come richiamato a una festa che sta riuscendo particolarmente bene e a cui nessuno ha voglia di rinunciare. Si ripeterà senz’altro, appena saranno disponibili le nuove dosi, si esporterà la “formula” del “free vaccine”, per dirla come al solito all’inglese, anche in altre città. Le temute file di attesa, opportunamente distanziate, saranno un momento di divertimento, distensione e benessere, la celebrazione della ripartenza. Questi giovani under 30, tanto spesso accusati di condotte irresponsabili, hanno dato smacco al paese, mostrando di essere più furbi delle fake news contro questo o quel vaccino, fiduciosi nella scienza e nella medicina, più allegri, tolleranti e partecipativi di altre fasce di età. E poi, come direttore dell’Asl Caserta, devo necessariamente rimarcare lo spirito di abnegazione dei miei collaboratori che ha consentito di trasformare la voglia di rimettersi in gioco dei più giovani in una festa collettiva. Grazie a tutti e tenetevi pronti, presto si riparte»

Ultimo aggiornamento: 5 Maggio, 09:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA