A occhi aperti, l'artista napoletano Erk14 in mostra ad Asti

Domenica 25 Aprile 2021 di AnnaChiara Della Corte
A occhi aperti, l'artista napoletano Erk14 in mostra ad Asti

A occhi aperti è il titolo della mostra en plein air di Erk14, artista napoletano in trasferta ad Asti, che ha immaginato un'esposizione sui generis per le finestre di Palazzo Zoya, nel centro medievale della città. La sua creatività lo ha spinto infatti a trasformare le finestre dell'edificio in tableau vivant : un tributo al potere dell'immaginazione ed un invito a continuare sognare ad occhi aperti, nonostante i tempi difficili, dove persino le relazioni umane sembrano essersi virtualizzate.

La personale di Erk14 è più fisica che mai, e fruibile in assoluta sicurezza, senza alcuna barriera fisica tra lo spettatore, l'opera e la location, che diventano un tutt'uno. 

 

Tele in acrilico che ritraggono oggetti di uso quotidiano come tazze, caffettiere, sedie e finestre aperte sul niente, dialogano con lampadine, tavoli, specchi, forbici e fiori, o pattern eleganti da tappezzeria. All'interno di questa iconografia fatta di paradossi visivi c'è tutta la storia di un anno vissuto davanti agli schermi di device tecnologici in una bulimica fame di notizie e di cibo, nascondendo tra le tende e le coperte sbalzi emotivi ignoti a noi stessi. E poi c'è l'armadio dei ricordi, durissimo da aprire senza la possibilità delle lacrime davanti a chi non abbiamo salutato, senza nemmeno un abbraccio. Le spine di giorni sbagliati e le fiamme di un dolore in gabbia. Uno story-board tra surrealismo, pop e metafisica, sorretto dalla speranza di un colore innaturalmente saturato e aperto al volo finale degli aquiloni. Un messaggio di speranza e di apertura dove il linguaggio del Contemporaneo dialoga con la storicità di un borgo medievale.

L'artista, che si divide tra progetti di comunicazione, design e moda, sogna di far viaggiare la mostra in altre città d'Italia e soprattutto nella sua Napoli.
 

Ultimo aggiornamento: 13:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA