Arte, Pisa capitale della street art: dal 7 al 10 ottobre il Live Painting del newyorkese Gaia

Domenica 3 Ottobre 2021
Arte, Pisa capitale della street art: dal 7 al 10 ottobre il Live Painting del newyorkese Gaia

La Toscana si riconferma centro nevralgico della cultura italiana. Da enogastronomia alla letturatura, dalla moda all'architettura ma senza mai dimenticare l'arte. A 22 anni dall'opera di arte urbana «Tuttomondo», dipinta da Keith Haring nel 1989, Pisa torna capitale della street art, portando in Italia un altro artista consacrato dalla Grande Mela: per quattro giorni, dal 7 al 10 ottobre, in occasione dell'11/a edizione di Internet Festival, il newyorkese Gaia, al secolo Andrew Pisacane, dipingerà live alle Manifatture Digitali. L'opera di live painting, realizzata grazie a Gianguido Grassi con l'associazione Start - Open your eyes e promossa da Fondazione Sistema Toscana, sarà visibile e «interagibile» dal pubblico da giovedì 7, giornata inaugurale del Festival, fino a domenica 10 ottobre in orario 9.30 - 13.00 e 14.00 - 19.00 (ingresso libero). «Cellular Perspectives», titolo dell'opera che occuperà una superficie di 30 mq, è un dittico che interpreta il tema di IF2021 ovvero il neologismo #Phygital, che indica la commistione tra fisico e virtuale. Come delle cellule, tutti abbiamo conosciuto una delimitazione fisica in conseguenza dei restringimenti alla libertà personale dovuti all'emergenza sanitaria, chiusi dentro le mura storiche delle nostre città come in delle membrane; del pari grazie al cellulare abbiamo potuto superare digitalmente i confini domestici e spostarci in ogni parte del globo.

«L'Italia a Dante»: a Massa Lubrense omaggio alle musiche di don Luigi Guida

 

Nato a New York ma di origine italiane, Gaia è stato inserito da Forbes tra i 30 Under30 che cambieranno il mondo. Non è nuovo a Pisa: qui nel 2017 l'artista realizzò il murale Re-Nasci sulla facciata dell'azienda Saint Gobain, monumento al lavoro con cui iniziò lo Start Festival- Welcome to Pisa nel corso delle cui edizioni sono state dipinte 11 opere cambiando il volto dello storico quartiere di Porta a Mare. Venerdì, sabato e domenica dalle 19.00 alle 20.30 la performance Kaleidoscope animerà l'opera in un gioco interattivo di musica e luce, attraverso il quale reale e digitale si fonderanno insieme: la violinista Nancy Parra e la VJ Kri:_mi squarceranno la dimensione statica della tela avviando un viaggio verso mondi lontani. La performance si svolge con il contributo di DSU Toscana e la collaborazione dell'Associazione Universitas. Bio Gaia (Andrew Pisacane), nato a New York nel 1988, è uno street artist formatosi a Baltimora dove ha frequentato il College of Art di Maryland Institute, città a cui rimane legato ancora oggi.

 

Mostre, Klimt (dopo 110 anni) torna in Italia: le due grandi esposizioni a Roma e Piacenza

 

Il suo nome deriva dalla dea greca della terra e, all'inizio della sua carriera, ha usato immagini di animali per sottolineare il suo forte interesse e la sua sensibilità per la natura portandola nei paesaggi urbani reintroducendola sotto forma di arte; altro tema delle sue ricerche è la narrazione storica, antropologica e sociale dei contesti in cui realizza le sue opere, realizzando delle sorte di panoramiche descrittive in cui è sinteticamente afferrata l'identità di un territorio e di una comunità. Le sue opere si possono ammirare in giro per il mondo in numerosi spazi pubblici e contesti museali prestigiosi (come lo Smithsonian di Washington); a soli 20 anni citato come artista del momento dal New York Times, a 27 è stato incluso dalla rivista «Forbes» fra i 30 under 30 che maggiormente influenzeranno in futuro il nostro immaginario collettivo. È stato beneficiario del programma Fullbright e ha dipinto per conto del Dipartimento di Stato a New Delhi e Bogotá (Biblioteca Nazionale Gabriel Garcia Marquez).

Ultimo aggiornamento: 4 Ottobre, 12:54 © RIPRODUZIONE RISERVATA