Tassoni, lo spumante Ferrari compra la storica cedrata e la lancia fra le bevande luxury

Venerdì 14 Maggio 2021
Tassoni, Lunelli (Ferrari) compra lo storico marchio della cedrata e si pone l'obiettivo di ampliare il mercato

La Ferrari, casa del noto spumante, acquisisce Tassoni. Nata sul Lago di Garda, da una spezieria che fu riconosciuta farmacia nel 1793, la Tassoni ha avuto per due secoli la sede a Salò ma la sua famosa cedrata fu lanciata nel 1956 prodotta totalmente all'interno dell'azienda utilizzando i cedri «Diamante» della Calabria. Oggi si scrive un nuovo capitolo per la cedrata dalla bottiglia a buccia d'agurme con l'acquisizione gestita, per la parte acquirente, dal team di Lunelli Holding, coordinato da Matteo Lunelli e dal direttore finanziario Claudio Dimarco. 

 

Il gruppo Lunelli ha sottolineato che con questa operazione intende creare “un polo dell'eccellenza del bere, ambasciatore nel mondo dello stile di vita italiano”. L'acquisizione non porterà a cambi nel marketing della Tassoni che sarà inserita nel Gruppo come realtà produttiva autonoma, conservandone la tradizione e il radicamento sul territorio ma con grandi ambizioni di crescita, grazie alle sinergie che si verranno a creare. Matteo Lunelli si è espresso sull'acquisizione della Tassoni dicendosi orgoglioso di questo nuovo investimento: «E' un marchio iconico, un simbolo della migliore tradizione italiana che rimane in questo modo patrimonio del nostro Paese». Il gruppo Lunelli punterà a rafforzare ulteriormente il marchio, posizionandolo come il 'Luxury Soft Drink' italiano per eccellenza. La prossima mossa sarà aumentare la presenza sui mercati internazionali di Tassoni e di sviluppare la gamma che già affianca alla cedrata bibite create con materie prime sostenibili e di altissima qualità.

Clienti all'esterno ma senza rispettare le distanze, carabinieri chiudono il bar

 

 

Ultimo aggiornamento: 21:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA