Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Al Polo aerospaziale di Napoli l'incontro
con Di Stefano sulle iniziative spaziali

Venerdì 20 Maggio 2022
Al Polo aerospaziale di Napoli l'incontro con Di Stefano sulle iniziative spaziali

Nell’ambito delle iniziative spaziali #laCampaniacontinuaavolare, il giorno lunedì 23 maggio presso il Polo tecnologico aerospaziale “Fabbrica dell’innovazione” di via Emanuele Gianturco 31, si terrà la visita di Manlio Di Stefano, sottosegretario di Stato al Ministero degli Affari Esteri. L’incontro comincerà alle 14 con la visita dei laboratori “Fabbrica dell’innovazione” e l’incontro con il team di ingegneri e scienziati della società spaziale Ali scarl, che ha sviluppato un innovativo laboratorio miniaturizzato, chiamato MiniLab, per condurre esperimenti in microgravità.

Il MiniLab, è già stato qualificato per le attività nello spazio lo scorso agosto 2021 quando ha ospitato l’esperimento spaziale Readi Fp - Reducing arthritis dependent inflammation first phase, ideato dal dipartimento di biologia della Federico II. Dopo l’estate il piccolo laboratorio tornerà a bordo della Stazione spaziale internazionale (Iss), nell’ambito della missione Minerva guidata dall’astronauta italiana Samantha Cristoforetti, ospitando l’esperimento Ovospace.

Video

Si tratta di un progetto dell'Università romana La Sapienza che, per la prima volta nella storia della sperimentazione extraterrestre, andrà a indagare il ruolo della microgravità sulla maturazione e lo sviluppo delle cellule ovariche. L’assenza di gravità può compromettere, infatti, la funzione ovarica e lo sviluppo fisiologico degli esseri viventi. Studiare come l’ambiente spaziale influisce su questi aspetti diventa fondamentale in previsione di futuri programmi di insediamento umano e permanenze di lunga durata dello spazio profondo.

Tra i vari ospiti ci sarà anche Mariafelicia De Laurentis, professoressa di astrofisica presso l’Università Federico II di Napoli, ricercatrice Infn e componente del team internazionale di scienziati che sono riusciti ad ottenere l'immagine di Sagittarius A, il grande buco nero al centro della nostra galassia e la cui esistenza era stata teorizzata da Albert Einstein.

Ultimo aggiornamento: 15:11 © RIPRODUZIONE RISERVATA