Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

New York, infinita scia di attentati: dall'esplosione al World Trade Center (1993) all'orrore di Halloween (2017)

Dal furgoncino esploso nel parcheggio della Torre Nord nel 1993, all'ultimo episodio nel 2017

Martedì 12 Aprile 2022
Sparatoria New York, gli attentati nella Grande Mela: dall'esplosione al World Trade Center all'orrore di Halloween

Un attentato nella metropolitana di New York ha fatto tornare l'orrore e la paura nella Grande Mela. Un uomo, celato da maschera antigas, ha aperto il fuoco sulle persone che attendevano il treno sulla banchina, in una stazione di Brooklyn. Inoltre, alcuni ordigni inesplosi sono stati rinvenuti dalla polizia. Un terribile deja-vu, che ha riportato al 2017, quando il giorno di Halloween un uzbeko di 29 anni aveva travolto alcune persone con un furgoncino, lanciandosi su una pista ciclabile a Lower Manhattan e causando 8 morti. L'attentato era poi stato rivendicato dall'Isis. 

 

I precedenti a New York

Sempre nel 2017, un uomo ha fatto esplodere un ordigno vicino il Port Authority Bus Terminal, spiegando poi che si trattava di una «vendetta contro i raid di Israele a Gaza». In quel caso 4 persone erano rimaste ferite. E quello stesso anno un giovane aveva ucciso un afroamericano di 66 anni, colpendolo con una spada. Nel 2016 due bombe sono esplose nel quartiere di Chelsea, provocando 29 feriti. Il colpevole arrestato dalla polizia è Ahmad Khan Rahimi, nato in Afghanistan e, secondo le autorità, influenzato da materiale antiamericano prodotto dal al-Qaeda.

 

 

L'esplosione del World Trade Center

Il primo drammatico evento al World Trace Center era arrivato otto anni prima dell'attentato alle Torri Gemelle. Nel 1993 un furgone è esploso nel parcheggio sotterraneo della Torre Nord, provocando sei morti e più di mille feriti. L'attacco, in quel caso, è organizzato da un commando di terroristi islamici, tra cui Ramzi Yusuf, arrestato nel 1997.

Nel 1994 sul ponte di Brooklyn un uomo di origine libanese spara contro un furgone di studenti, che facevano parte del movimento ebreo ortodosso Chabad-Lubavitch. Il bilancio in quel caso fu di quattro feriti e un morto (uno degli studenti raggiunto da un colpo di pistola alla testa).

Gli altri attentati

Il 23 febbraio 1997 una sparatoria sul ponte panoramico dell'Empire State Building provoca un morto e sei feriti. Il colpevole è un insegnate palestinese, che dopo aver aperto il fuoco si suicida. Nel 2008 un uomo ha fatto esplodere un ordigno di fronte al centro di reclutamento delle U.S. Armed Forces di Time Square. In quel caso, nessuna persona rimase ferita. 

Nel 2010, ancora a Times Square, viene scoperto un veicolo imbottito di esplosivo grazie alla segnalazione di un ambulante. Il responsabile fu Faisal Shahzad, un 30enne di origine pachistana naturalizzato americano che ammette di essersi addestrato in un campo Taliban.

Ultimo aggiornamento: 20:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA