Coronavirus a Napoli, due casi sospetti: malori dopo la maratona sul lungomare

Lunedì 24 Febbraio 2020 di Melina Chiapparino

Due casi sospetti di Coronavirus a Napoli dove questa mattina si attendono i risultati dei tamponi effettuati per accertare la presenza dell'infezione. Si tratta di un 19enne proveniente da Milano e ricoverato ieri sera all'ospedale San Giovanni Bosco e di un 48enne di Monza.
 

 

Nel primo caso, il paziente è stato isolato all'interno di una stanza adibita alle ecografie non essendoci a disposizione «aree idonee all'isolamento dei casi sospetti» come hanno segnalato i medici del pronto soccorso della Doganella che in un documento consegnato stamattina in direzione sanitaria hanno anche sottolineato l'assenza dei presidi igienico sanitari e di mascherine professionali per tutti.

Il secondo caso sospetto è un 48enne ricoverato all'ospedale San Paolo e si tratta di un paziente proveniente da Monza e giunto in serata dopo aver partecipato alla maratona. In questo caso, il paziente è stato isolato e si attendono i risultati dei tamponi inviati al Cotugno. Tutto il personale sanitario di turno da ieri sera all'ospedale San Paolo ha ricevuto la disposizione di non smontare il turno di lavoro e non allontanarsi dal presidio fino all'esito degli esami.  
 


Dopo una giornata di esami, entrambi i tamponi sono risultati negativi. Napoli Running, organizzatore della Napoli City Half Marathon, ha raggiunto immediatamente dopo la gara l’atleta cui ha offerto la massima disponibilità possibile e resta in continuo contatto con le autorità competenti pronta ad offrire la massima collaborazione come fino ad ora avvenuto.

Ultimo aggiornamento: 19:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA