Terremoto a Ischia: una messa per ricordare le due vittime della scossa del 2017

Giovedì 20 Agosto 2020

Un momento di preghiera, il conferimento di encomi solenni, la celebrazione di una Santa Messa. Così Casamicciola Terme ricorderà domani il terzo anniversario del violento sisma del 2017 che causò due vittime, distruzione e paura. Alle ore 10.30 il sindaco Giovan Battista Castagna e l'Amministrazione comunale deporranno una corona di fiori all'esterno della Chiesa di Santa Maria del Suffragio, in via D'Aloisio, dove perse la vita Lina Balestrieri. Alla presenza del sacerdote don Gino Ballirano, ci sarà un momento di silenzio e preghiera.

LEGGI ANCHE Terremoto a Ischia, l'ultimo schiaffo agli sfollati 

Alle 11.30, presso la casa comunale (locali ex Capricho, in piazza Marina), si svolgerà la cerimonia di conferimento dell'encomio solenne ai militari della Guardia Costiera di Casamicciola che la notte del 21 agosto 2017 svolsero un'azione fondamentale nell'organizzazione delle attività di imbarco di migliaia di persone che decisero di lasciare l'isola all'improvviso con traghetti speciali notturni dopo l'evento sismico. Nel corso della manifestazione saranno consegnati riconoscimenti ai militari Vincenzo Coppola, Pietro Iacono, Antonio Caiazzo, Francesco Taglifierro e Salvatore Fusco. Alla cerimonia sarà presente anche l'ammiraglio Giovanni Pettorino, comandante generale del Corpo delle Capitanerie di Porto.
 

 

Alle 19.30, infine, il vescovo d'Ischia, monsignor Pietro Lagnese, insieme ai sacerdoti del decanato di Casamicciola e Lacco Ameno, celebrerà la Santa Messa a Casamicciola nel giardino retrostante il Convento dei Padri Passionisti. Il vescovo pregherà per le due vittime del sisma, Lina Balestrieri e Marilena Romanini, per quanti hanno perso la casa e per tutte le persone coinvolte nel tragico evento del terremoto. Tutte le celebrazioni si svolgeranno nel rigoroso rispetto delle normative legate al Covid-19.
 

Ultimo aggiornamento: 17:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA