Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Maltrattamenti in famiglia, due arresti a Chiaiano

Lunedì 4 Luglio 2022
Maltrattamenti in famiglia, due arresti a Chiaiano

Ieri mattina gli agenti dell’ ufficio prevenzione generale, su disposizione della centrale operativa, sono intervenuti a Chiaiano per la segnalazione di una donna minacciata dall’ex compagno. I poliziotti, giunti sul posto, hanno rintracciato e bloccato l’aggressore trovandolo in possesso di un coltello a serramanico con la lama lunga 8 cm. Gli operatori hanno accertato che, poco prima, l’uomo, come già avvenuto in precedenti occasioni, dopo numerosi messaggi intimidatori si era recato sotto casa e, brandendo un coltello, aveva preteso la consegna del figlio minore. Un 36enne marocchino con precedenti di polizia e irregolare sul territorio nazionale è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia e atti persecutori nonché denunciato per porto di armi od oggetti atti ad offendere.

Ancora, nel pomeriggio della stessa giornata, gli operatori sono intervenuti in via San Cosmo Fuori Porta Nolana per la segnalazione di una lite familiare. I poliziotti, una volta entrati nell’appartamento, hanno trovato un uomo in evidente stato di agitazione ed una donna, la madre, notevolmente scossa. La signora ha raccontato di essere vittima, già da tempo, degli atteggiamenti violenti del figlio e che, in questa circostanza, nel tentativo di estorcerle del denaro, era stata colpita con schiaffi e pugni alla testa e minacciata di morte. Un 50enne napoletano con precedenti di polizia è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia, minacce e lesioni personali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA