Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Napoli, aggredito da parcheggiatori abusivi che gli avevano «venduto» un posto auto

Venerdì 3 Giugno 2022
Napoli, aggredito da parcheggiatori abusivi che gli avevano «venduto» un posto auto

Aveva «acquistato» un posto auto in strada per 500 euro da alcuni parcheggiatori abusivi ma quando ha rifiutato la restituzione dello spazio sulla pubblica via agli abusivi è stato aggredito. La notte del 31 maggio scorso, un giovane di 28 anni – noto alle autorità di pubblica sicurezza – ha chiamato i carabinieri dopo aver subito un’aggressione da alcuni appartenenti ad una famiglia (quattro persone) di parcheggiatori abusivi; proprio da uno di questi, una donna 64enne, il giovane aveva “comprato” circa un anno fa – per 500 euro – uno spazio sulla pubblica strada (in via Concezione a Montecalvario) per poter parcheggiare la sua auto.

La donna, però, ha cambiato idea sulla transazione e pretendeva la restituzione del posto auto, richiesta che ha fatto nascere continue liti tra i due. E proprio nel corso dell’ultima discussione, il 31 maggio, a dare man forte alla donna sono intervenuti anche i suoi figli: un 47enne (noto alle forze dell’ordine), una donna di 45 anni (incensurata) e un minore di 17 anni che, insieme alla 64enne, hanno aggredito il giovane. Quest’ultimo ha denunciato l’aggressione ai carabinieri che hanno rintracciato i 4 aggressori e li hanno denunciati per estorsione all’Autorità Giudiziaria. Le indagini dei carabinieri proseguono per accertare altri particolari dell’accaduto. “Ovviamente chiediamo che tutte le persone coinvolte vengano condannate in maniera dura.

Video

Quest’ultimo episodio dimostra ancora una volta come i parcheggiatori abusivi, oltre a compiere un’attività illecita, siano spesso persone violente e dei veri delinquenti. Le autorità dovranno capire come sia stato possibile che si mettevano in vendita posti auto su una strada pubblica e verificare se tale attività venga svolta pure in altre aree del quartiere. Il fenomeno degli abusivi della sosta va combattuto in maniera ancora più decisa, servono operazioni Alto Impatto sulle aree più critiche della città e soprattutto questa gente violenta deve finire in galera.”- ha commentato il consigliere regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA