Pompei, infarto mentre è alla guida: lo salva il tamponato con un massaggio cardiaco

Giovedì 28 Ottobre 2021 di Susy Malafronte
Pompei, infarto mentre è alla guida: lo salva il tamponato con un massaggio cardiaco

Poteva finire in tragedia, ma grazie al coraggio di un giovane atleta un uomo, colto da infarto mentre guidava, è vivo. Un custode degli Scavi di Pompei ha un infarto mentre è alla guida della sua Fiat Panda, lungo viale Mazzini. Perde il controllo dell'auto e va a sbattere contro l'auto che lo precede. L'uomo, G. N. 61enne di Castellammare di Stabia, è stato salvato dal massaggio cardiaco che gli ha praticato il giovane alla guida dell'auto tamponata. Ed è grazie al coraggio e alla determinazione del soccorritore, un giocatore di basket professionista, se l'addetto alla vigilanza del Parco Archeologico di Pompei è ancora vivo. L'uomo è in rianimazione, ma non in pericolo di vita.
Il giovane atleta ha praticato la manovra di primo soccorso - che consiste nel comprimere il cuore contro la colonna vetrebrale, al fine di garantire la circolazione sanguigna e di conseguenza l'ossigenazione di organi e tessuti - con una sequenza da professionista. Manovra che ha permesso di guadagnare minuti preziosi, fondamentali per la vita del custode, in attesa che arrivasse il personale medico del 118. Sul posto sono giunti gli agenti della polizia municipale, agli ordini del colonnello Gaetano Petrocelli, che hanno messo in sicurezza l'area interessata dalle operazioni di primo intervento.

Il 61enne è stato trasportato in codice rosso prima al pronto soccorso dell'ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia, dove è stato stabilizzato, e poi trasferito al reparto di cardiologia dell'ospedale del Mare. I testimoni hanno raccontato di aver temuto il peggio, quando hanno visto tirare fuori dall'auto il 61enne colto da malore. «Sembrava morto». «Lo abbiamo visto con la testa appoggiata sul volante e, quando è stato portato fuori dall'auto sembrava non dare segni di vita. È stato molto bravo giovane atleta a capire che era in corso un infarto e, con prontezza e sangue freddo, ha salvato la vita all'automobilista». La vicenda ha posto l'attenzione sulla necessità che tutti dovrebbero imparare le manovre di primo soccorso.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA