Punta Campanella, tartaruga e delfini avvistati nell'area marina protetta

Martedì 30 Giugno 2020 di Antonino Siniscalchi
Ambiente
MASSA LUBRENSE -  Doppio avvistamento anche questa mattina tra i Golfi di Napoli e Saleno. Una tartaruga Caretta caretta che si riposa nel mare tra Massa Lubrense e Capri. Un gruppo di delfini che affianca l'imbarcazione del Parco Marino di Punta Campanella tra Punta Montalto e Marina del Cantone. Anche questa mattina si registra un doppio avvistamento nel mare della costiera e di Massa Lubrense, dopo il "diavolo di mare" e i tursiopi sabato scorso.

LEGGI ANCHE Porto di Sorrento, corsa con la polizia per salvare la tartaruga ferita da un'elica

A riprendere la tartaruga con video e foto è stato Dino Astarita alle prime luce dell'alba. In un mare blu tra Punta Campanella e Capri, la Caretta caretta era in basking- letteralmente crogiolarsi- tipico atteggiamento delle tartarughe marine che si riscaldano alla luce del sole e che serve anche per rinforzare il guscio grazie ad una proteina.
Il Parco Marino, considerato anche l'incidente dello scorso luglio, quando una tartaruga fu investita e uccisa da un natante proprio in quella zona, invita al rispetto del codice della navigazione, della velocità consentita e delle regole dell'Area Marina Protetta.

Poco distante e sempre alle prime luci del mattino, il mezzo nautico del Parco Marino, condotto da Luca Urro, si è imbattuto in un gruppo di stenelle che, purtroppo, si sono rese questa volta poco visibili, affiancando si l'imbarcazione ma sparendo poco dopo senza i consueti salti e le classiche piroette. © RIPRODUZIONE RISERVATA