Napoli, San Gregorio Armeno diventa a senso unico: il parere dei presepisti sull'ordinanza

Sabato 27 Novembre 2021 di Alessandra Martino
Napoli, San Gregorio Armeno diventa a senso unico: il parere dei presepisti sull'ordinanza

Si torna a parlare dei Decumani: I decumani di Napoli sono tre antiche strade di Napoli create alla fine del VI secolo a.C. durante l'epoca greca costituenti il cuore del centro antico della città.  In vista dell’arrivo del Natale il Centro Storico diventa sempre più affollato dai turisti.

Quando arriva il Natale e parte dovunque la corsa agli acquisti, in tutta Italia le vie si riempiono di luci e di colori. A tal proposito immancabile una gita a Napoli e precisamente in via San Gregorio Armeno, famosa in tutto il mondo per le innumerevoli botteghe dedicate all’arte presepiale.

Video

Quest’anno la Via dei pastori, riparte dopo lo stop a causa del covid-19 dello scorso anno. La Via dei Presepi è possibile visitarla seguendo delle regole ben precise:

«Io sono d’accordo con la nuova Amministrazione e la loro decisione. Noi abbiamo proposto la nostra idea -ha detto Gabriele Casillo, presidente dell’associazione Botteghe di San Gregorio Armeno-, ora l’Amministrazione ha valutato insieme agli esperti e ci atteniamo alle loro regole».

«L’unica cosa che aggiungerei e consiglierei all’amministrazione di tenere conto è un ulteriore percorso per chi arriva dalla strada superiore, ovvero da Via dei Tribunali, -ha sottolineato Casillo-, far passare i turisti da Piazza San Gaetano e farli svoltare obbligatoriamente verso Via Giuseppe Maffei dove ci sono tutte le casette di legno e scendendo verso sinistra c’è la possibilità di ritrovarsi in Via San Biagio dei Librai, così da effettuare il percorso scelto dall’amministrazione».

Nel dettaglio: ieri il Sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi ha firmato un’ordinanza relativa alla mobilità del Centro Storico. In particolare: sarà all'istituzione di un senso unico pedonale in Via San Gregorio Armeno dal 4 al 24 dicembre.

Nell'ordinanza viene stabilito il senso unico pedonale in via San Gregorio Armeno - dall'intersezione con via San Biagio dei Librai/vico Figurari, in direzione Piazza San Gaetano per i giorni e gli orari di seguito indicati:
- sabato 4 e domenica 5 dicembre 2021, dalle ore 09:00 alle ore 21:00;
- martedì 7 e mercoledì 8 dicembre 2021, dalle ore 09:00 alle ore 21:00;
- venerdì 10, sabato 11 e domenica 12 dicembre 2021, dalle ore 09:00 alle ore 21:00;
- da sabato 18 a giovedì 23 dicembre 2021, dalle ore 09:00 alle ore 21:00;
- venerdì 24 dicembre 2021, dalle ore 09:00 alle ore 15:00.A San Gregorio Armeno gli artigiani creano, espongono e vendono tutti personaggi della tradizione classica del Natale: vere e proprie opere d’arte, frutto del lavoro di famiglie artigiane che si tramandano il mestiere da intere generazioni.

«Noi a questo punto ci troviamo ad essere d’accordo con la nuova Amministrazione, per evitare qualsiasi chiusura ci atteniamo al piano scelto. -ha detto Vincenzo Capuano-. Però, non possiamo negare i disagi di questa scelta: un senso unico è impossibile da praticare. Il turista è abituato a fare il giro intero e poi nel caso sceglie di comprare. Con il senso unico, non è possibile tornare indietro e quindi dovrebbe rifare il giro per intero per poter comprare nella bottega scelta. Spero che questo non comprometta le nostre vendite».

«Personalmente, sono d'accordo con la nuova ordinanza. Dopo esser stati fermi per un anno e mezzo a causa del coronavirus, non ci resta che ripartire nel pieno delle regole. -ha spiegato l’artigiano-. Inoltre, invito i turisti a non affollarsi solo nei weekend,  se hanno la possibilità di visitare il Centro Storico anche in settimana è più comodo e tranquillo per noi ma soprattutto per loro».

Infatti, nell’ordinanza viene precisato che: “nel caso di rilevata condizione di criticità da parte degli operatori di Polizia Locale relativa ad un eccessivo concentramento di persone all’intersezione fra via San Biagio dei Librai e via San Gregorio Armeno, l’Ufficiale della Polizia Municipale deputato al coordinamento dei servizi disporrà l’interdizione temporanea dei flussi pedonali in corrispondenza  dell’intersezione  piazzetta Nilo/San Biagio dei Librai e dell’intersezione via Duomo/via San Biagio dei Librai fino a cessata esigenza”.

Al fianco degli artigiani presepiali, in rappresentanza del Comune, l'assessore al Turismo, Teresa Armato: «Questa decisione è stata presa dopo un confronto tra amministrazione, esperti della mobilità, e gli stessi attori del Centro Storico». «Oltre ad essere una messa in sicurezza dal contagio, -ha spiegato l'Assessora-, questa deve essere vista anche con una chiave di lettura che possa permettere ai turisti come agli stessi cittadini di godere delle bellezze e della cultura napoletana in modo ordinato ed organizzato».

«Inoltre, -ha rivelato l’Assessora-, c’è stata una modifica anche per quanto riguarda la gestione degli autobus turistici abbiamo chiesto che si fermino al Brin o al parcheggio di Fuorigrotta, -Piazzale Tecchio- oppure Scampia. In modo da evitare che questi pullman turistici, così grandi, non entrino in città. Ed evitare di complicare ancora di più il traffico cittadino e a rendere meno complessa la mobilità nei giorni di Natale».

E’ passato poco tempo da quando la nuova amministrazione si è insediata nel Comune di Napoli, eppure, sembra che ci sia un vento di cambiamento: Amministrazione e cittadini camminano verso la stessa direzione e questo solo grazie ad una condizione sostenibile. «Il sindaco ha dato impulso e noi stiamo lavorando in questa maniera, in modo che ci sia anche tra assessori una concertazione, tra assessori stessi, amministrazione interna e poi i soggetti esterni, perché noi siamo pronti all’ascolto».

Inoltre, in Campania ci sono dati in peggioramento: supera quota mille per quanto riguarda i nuovi casi di contagio e quota 15 mila per quanto riguarda le persone in quarantena. A tal proposito l’Assessora al Turismo ha sottolineato: «Vi sollecito a vaccinarvi a rispettare le regole e gli strumenti di garanzia del non contagio a cominciare dalla mascherina. Solo in questo modo possiamo provare a ripartire».

Ultimo aggiornamento: 28 Novembre, 08:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA