«Convertito e radicalizzato», un napoletano nella rete del terrorista

ARTICOLI CORRELATI
di Valentino Di Giacomo

La jihad-connection di Elmahdi Halili, il giovane italo-marocchino arrestato ieri a Torino, aveva allungato i suoi tentacoli in tutta Italia fino ad arrivare alle porte di Napoli. Nella vasta operazione anti-terrorismo portata a termine dalla questura piemontese, è stata infatti perquisita dalla Digos di Napoli anche l'abitazione di un italiano convertitosi all'islam che risiede in un comune della zona Nord-est del capoluogo campano. L'uomo era monitorato da diverso tempo dalla polizia e dall'intelligence, ma vige il massimo riserbo sulla sua identità per non inficiare le complesse indagini ancora in corso in tutta Italia. Per il napoletano convertito non è scattata nessuna misura restrittiva, ma nel corso della perquisizione i poliziotti della Digos hanno proceduto soltanto ad acquisire tutto il materiale che potrà essere utile all'inchiesta e che è stato poi inoltrato agli uffici dell'Antiterrorismo di Roma e Torino. Cellulare, pc e alcuni fogli dattiloscritti serviranno agli inquirenti per ricostruire i rapporti tra l'uomo della provincia di Napoli e il giovane italo-marocchino.
 

Non sono stati diffusi ulteriori dettagli, se non quelli di un possibile incontro che sarebbe avvenuto tra Halili e il napoletano convertito. Anche se i due islamici erano più spesso in contatto attraverso i social network e si scambiavano frequenti messaggi su Telegram. Il 23enne di Torino era riuscito infatti a creare una rete capillare di contatti, ieri perquisizioni analoghe a quella avvenuta a Napoli sono scattate in diverse province italiane: da Milano a Reggio Emilia, da Bergamo a Modena. L'allerta è alta, ancor di più in questi giorni che precedono la Santa Pasqua in cui si ritiene che possibili attentati siano più probabili.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Giovedì 29 Marzo 2018, 07:00 - Ultimo aggiornamento: 29-03-2018 09:06
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP