Bacoli, al via i lavori per la riqualificazione della Tomba di Agrippina

Martedì 23 Novembre 2021 di Patrizia Capuano
Tomba di Agrippina

Riflettori accesi sulla Tomba di Agrippina, a Bacoli parte l’accordo di sponsorizzazione per opere di manutenzione straordinaria finalizzate alla valorizzazione del sito. Al via, dunque, i lavori di riqualificazione del monumento prospiciente la spiaggia di Marina Grande. L’intervento di restyling – eseguito in sinergia con il Parco archeologico dei Campi Flegrei e il Comune - è a cura degli imprenditori di La Mec Dab Group srl. Il sito, parte di una villa marittima, è quanto resta di un piccolo teatro costruito nel primo secolo dopo Cristo. Nel secolo successivo, in base alle fonti storiche, fu trasformato in un ninfeo-esedra.

«La disponibilità dell’imprenditoria privata, concretizzatasi nell’offerta di sponsorizzazione tecnica di La Mec Dab Group srl, permetterà di sistemare la parte antistante il monumento – spiegano dal Parco archeologico dei Campi Flegrei, coordinato dal direttore Fabio Pagano -. Si restituisce così ad esso la dignità che merita permettendone una percezione diversa, che ne sottolinei il ruolo avuto nell’antichità». Opere in attesa «che, con i fondi europei già disponibili, si realizzi un lavoro completo e esteso di restauro di questo importante monumento, che gli apparati tecnici del Parco stanno già predisponendo e che porterà alla sua completa riapertura». Continua dunque il percorso di valorizzazione del patrimonio archeologico flegreo, coinvolgendo diverse componenti sociali.

Video

«La sensibilità e il coinvolgimento diretto e fattivo di La Mec Dab Group s.r.l., auspicato e indirizzato dall’amministrazione comunale di Bacoli, attenta a mantenere sempre alta l’attenzione sui monumenti del territorio, si spera diventino uno stimolo per una sana emulazione che coinvolga le numerose e importanti attività imprenditoriali del territorio», aggiungono dal Parco. È indispensabile, infatti, «che si sviluppi sempre più il coinvolgimento dei diversi attori, in azioni volte a sostenere il Parco archeologico dei Campi Flegrei nella sua opera entusiasmante ma difficile di valorizzazione, promozione e fruizione del patrimonio culturale». A lavori ultimati secondo il sindaco, Josi Gerardo Della Ragione, il sito «sarà uno dei maggiori poli culturali da visitare, lungo il percorso turistico che dalla Piscina Mirabilis conduce alle Cento Camerelle e al Miseno». L’accordo per l’apertura dei cantieri e l’avvio dei lavori - ad opera di La Mec Dab Group srl di Frattamaggiore - è stato siglato pochi giorni fa. Il progetto di restyling definisce la riqualificazione degli esterni, la realizzazione di un impianto di videosorveglianza e l’installazione della pubblica illuminazione, che ne consentirà da parte dei visitatori anche una fruizione serale. Si apre dunque un nuovo scenario per il sito sul molo di Marina Grande. Dopo decenni di incuria, fasi di oblio e rari interventi di manutenzione, per la Tomba di  Agrippina  si prospettano valorizzazione e rilancio.

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 10:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento