De Magistris boccia lo smart working nella pubblica amministrazione: «Il 70% dei lavoratori torni in ufficio»

Mercoledì 26 Agosto 2020

«Non si può pensare che il 70-80 per cento dei lavoratori continui in smart working perché le mail, le chat, le videoconferenze non possono sostituire il lavoro per cui siamo stati abituati a crescere come Paese ed è sbagliato anche per l'economia delle nostre città. Credo che serva un giusto equilibrio e ritengo che ci si potrebbe attestare su una percentuale di dipendenti in smart working non superiore a 1/3». È l'opinione espressa dal sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, su La7, in merito alla ripresa delle attività lavorative in autunno.  
 

Ultimo aggiornamento: 18:53 © RIPRODUZIONE RISERVATA