Elezioni 2022, Carfagna sconfitta nel collegio uninominale: «Ma due milioni di voti è un risultato»

Elezioni 2022, Carfagna sconfitta nel collegio uninominale: «Ma due milioni di voti è un risultato»
Lunedì 26 Settembre 2022, 16:40 - Ultimo agg. 27 Settembre, 10:20
2 Minuti di Lettura

«Passare dai circa 200mila voti di Calenda alle amministrative a Roma a oltre due milioni di voti nell'arco di un mese di campagna elettorale è un risultato per niente banale». Così Mara Carfagna, ministra del governo Draghi, in conferenza stampa al comitato elettorale del Terzo polo con Carlo Calenda e insieme alle colleghe di governo Mariastella Gelmini e Elena Bonetti e Ettore Rosato di Iv.

Per Carfagna si tratta di «un risultato senza precedenti». La differenza con qualcuno, «come Forza Italia», è che «l'8% nel loro caso è un punto di arrivo, mentre per noi è un punto di partenza, molto solido, su cui noi scommettiamo moltissimo per offrire a un pezzo di Italia, che si allargherà sempre di più, una proposta solida, liberale e pragmatica».

Video

Il ministro al Sud del governo Draghi è comunuqe stata sconfitta nel collegio uninominale di Napoli Fuorigrotta, dove ha sfidato altri due ex ministri: Sergio Costa​, vincitore con il movimento Cinque stelle, e oLuigi Di Mai, destinato a restare fuori dal Parlamento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA