Gaetano Manfredi sindaco di Napoli, l'ipotesi vicesindaco donna: «Ma voglio nomi di qualità»

Giovedì 7 Ottobre 2021 di Luigi Roano
Gaetano Manfredi sindaco di Napoli, l'ipotesi vicesindaco donna: «Ma voglio nomi di qualità»

Non sarà una passeggiata di salute per il sindaco Gaetano Manfredi formare la giunta, ma nemmeno un'impresa megagalattica perchè il professore anche se dissimula ha le idee già ben chiare e una sfilza di opzioni da mettere in campo. Tuttavia prima di una decina di giorni è difficile che si chiuda il cerchio della squadra che governerà Napoli. Manfredi alza paletti e lancia messaggi chiari: «Alzare l'asticella della qualità» è lo slogan e cita l'esempio dell'ex questore e prefetto Antonio De Iesu: «Credo che faremo una squadra di alto livello perché Napoli ha grandi problemi e per risolverli serve gente molto competente e capace di mettere la città nelle giuste relazioni con il Governo e anche con l'Europa. Ci saranno tutti assessori di questo livello perché Napoli può esprimere una giunta di alto livello, e così faremo. De Iesu ha dato la sua disponibilità a occuparsi dei problemi per la sicurezza». Un avvertimento lanciato al tavolo della coalizione e delle 13 liste che la compongono. Tavolo con il quale ieri ha iniziato una fitta interlocuzione. A tutti è stata ribadita la volontà di formare una giunta di livello, sacrificando gli interessi personali. Non ci sarà posto per gli uscenti, come l'ex assessore allo Sport con de Magistris, Ciro Borriello, oggi transitato nelle fila dei Cinque Stelle: «Ci darà una mano come consigliere comunale», ha tagliato corto l'ex rettore. Eppure qualcosa si muove. 

Oltre De Iesu un posto in giunta sembra averlo sicuramente il docente Edoardo Cosenza, mentore di Manfredi, collega a Ingegneria della Federico II. Così resta in chiave Cinque stelle molto forte l'opzione dell'ex ministro Sergio Costa. Collega a Palazzo Chigi di Manfredi quando il neosindaco era ministro dell'Università. Entrambi scelti da Giuseppe Conte, all'epoca premier e oggi capo del M5S. Costa sta riflettendo, dal Movimento nessuno direbbe mai no all'ex ministro. E forse non è un caso che negli ultimi giorni è ritornato a farsi vedere e sentire anche su fb. La chiave per far decollare la giunta è la figura del vicesindaco. Manfredi vorrebbe una donna in quel ruolo e fa sapere che il vicesindaco - questo trapela - è un figura di garanzia per il sindaco. Come a dire che non vuole far scoppiare la guerra tra il Pd, primo partito della coalizione, e il M5S, secondo. In questo contesto spunta fuori quella che è a metà tra l'autocandidatura e una idea: Graziella Pagano. Veterana della politica, ex parlamentare di lungo corso, esperta di amministrazione. Una renziana. In quell'area questa nomination ha scatenato già altri appetiti. Riccardo Monti punta invece su Gaetano Brancaccio, avvocato e presidente di un'associazione che ha fatto della vivibilità a Chiaia la sua battaglia. Quello delle donne è un tema forte e divisivo. Il Pd, sponda governatore De Luca, punta su Enza Amato, la capolista. La reazione arriva dai Verdi che mettono in pole Fiorella Zabatta.

Video

Manfredi non deve varare solo la giunta ma anche la squadra dei suoi fedelissimi. E su questo ha pochi problemi. Sembrerebbe sicura la riconferma di Carlo Porcaro, giornalista, che lo ha seguito nei rapporti con la stampa in questa lunga campagna elettorale. Così come quella di Sergio Locoratolo, curatore del programma del sindaco. Carlo Puca sarà a Roma a rinsaldare l'asse con la Capitale, nella sostanza una sorta di segretario politico per Manfredi. La sua squadra dovrebbe essere formato da sei membri e sarà definita nelle prossime ore. In attesa di poter entrare a Palazzo San Giacomo da sindaco a tutti gli effetti, cioè che arrivi la proclamazione, Manfredi sta lavorando anche alle prime uscite pubbliche selezionando gli inviti che sono arrivati tra ieri e oggi. Fitta l'agenda a iniziare dall'incontro con l'ambasciatore francese. Da registrare anche un colloquio telefonico con il vescovo della città, don Mimmo Battaglia.

Ultimo aggiornamento: 8 Ottobre, 07:14 © RIPRODUZIONE RISERVATA