Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

GIUSEPPE CONTE

Steven Hutchinson, chi è l'attivista del M5S all'origine del caos: capotreno, ha partecipato al reality Matrimonio a Prima Vista

Martedì 8 Febbraio 2022
Steven Hutchinson, chi è l'attivista del M5S all'origine del caos: capotreno, ha partecipato al reality Matrimonio a Prima Vista

Si chiama Steven Brian Hutchinson ed è uno dei dissidenti (insieme a Renato Delle Donne e Liliana Coppola) che hanno presentato - e vinto - il ricorso contro la modifica dello statuto del M5S che aveva reso leader del partito Giuseppe Conte. L'attivista è un quarantenne napoletano, di chiare origini americane (il padre) che lavora come capotreno per Trenitalia. Prima di lanciarsi in politica, aveva partecipato a un reality: è stato infatti tra i concorrenti della seconda edizione di «Matrimonio a prima vista Italia», all'epoca in onda su Sky, nel quale dei perfetti sconosciuti vengono abbinati tra loro grazie ai loro profili psicologici e di interessi. Il "problema", è che si incontrano per la prima volta il giorno del loro matrimonio. Hutchinson incontrò Sara Giacomini ma l'esperimento riuscì in parte: a differenza di altre coppie, l'incontro non fu disastroso e i due continuarono il rapporto anche dopo la trasmissione televisiva, salvo poi lasciarsi poco dopo. «È stata un’esperienza molto forte ed emozionante – raccontò lui – e le cause della rottura sono da attribuire a entrambi, soprattutto per i problemi derivati dal trasferimento di lei a Napoli, una cosa non facile da superare».

M5s e Conte, la sentenza di Napoli a chi conviene? Ecco i 5 scenari che si aprono ora

Grillo sul caos M5S: «Sentenze si rispettano, mi confronterò con Conte»

 

Hutchinson: «Ripristinata la democrazia interna»

«È stata ripristinata la democrazia all'interno del Movimento 5 Stelle. I veri sconfitti sono Conte, Fico e Di Maio che hanno tutti pari responsabilità politiche» - ha detto Hutchinson dopo la sentenza del Tribunale di Napoli -. Si ritorna allo Statuto uscito dagli Stati generali del febbraio 2021. Da qui bisogna ripartire. Auspichiamo che vengano riconosciuti gli errori da tutti i responsabili».

Ultimo aggiornamento: 17:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA