Villaricca, il consiglio comunale sciolto per mafia dal Consiglio dei ministri

Giovedì 5 Agosto 2021 di Ferdinando Bocchetti
Villaricca, il consiglio comunale sciolto per mafia dal Consiglio dei ministri

Sciolto per infiltrazioni mafiose il comune di Villaricca. Lo scioglimento, per la durata di diciotto mesi, è stato decretato poco fa del Consiglio dei ministri, che ha deliberato il contestuale affidamento della gestione del Comune a una commissione straordinaria.

Gli ispettori della prefettura avevano indagato sull'ente amministrato dal sindaco Rosaria Punzo (centrosinistra) per sei mesi. Lo scioglimento era dunque nell'aria da diverso tempo. Poco più di un mese fa fu sciolto per camorra anche il limitrofo comune di Marano, per la quarta volta nella sua storia. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA